Mauricio Pochettino, allenatore dalla origini piemontesi, ed Erik Lamela, ex giocatore della Roma, potrebbero in un certo senso rappresentare l’Italia in finale di Champions League.

Mauricio Pochettino, allenatore dalla origini piemontesi, ed Erik Lamela, ex giocatore della Roma, potrebbero in un certo senso rappresentare l’Italia in finale di Champions League.

di Valentina Alduini

di Valentina Alduini –

Non ci saranno club italiani a prendere parte alla finale di Champions League ma un rappresentante del nostro paese, in un certo senso, ci sarà eccome. Capace di guidare con sangue freddo e determinazione la sua squadra, seguendola passo passo e tenendola metaforicamente per mano fino a raggiungere in extremis la qualificazione per finale, Mauricio Pochettino, allenatore del Tottenham dalle origini italiane, ha dimostrato ancora una volta di aver grinta da vendere e qualità importanti degne di un grande allenatore.

Nato il 2 marzo 1972 a Murphy, Pochettino si trova alla guida degli Spurs da fine maggio del 2014. Nonostante sia nato in Argentina, il tecnico degli inglesi vanta origini piemontesi. La sua famiglia, infatti, proviene da Virle Piemonte. Una cavalcata, quella del suo Tottenham, che pareva quasi doversi interrompere mercoledì sera ma, sulle ultime battute del grande match disputato contro l’Ajax, quello che poteva diventare un incubo si è trasformato in un sogno che ha preso forma: la finale di Champions League.

Al fischio finale, Pochettino e i suoi non hanno ovviamente potuto trattenere l’emozione e la felicità per quanto avvenuto, come è stato apprezzato in mondovisione. Tuttavia, il tecnico avrebbe successivamente dichiarato che, dopo la Champions (conquistata o meno), potrebbe salutare il Tottenham. Una news, questa, che potrebbe tener affacciati alla finestra diversi club europei.

Ma, oltre a Mauricio Pochettino, tra le fila degli Spurs possiamo ammirare diversi giocatori che hanno militato nel nostro campionato e che, in qualche modo, porteranno un pezzettino d’italianità nel derby inglese che si disputerà l’1 giugno al Wanda Metropolitano di Madrid. Tra i tanti figura, ad esempio, Erik Lamela. Nato a Buenos Aires nel 1992, il giocatore ha avuto modo di vestire in Italia la maglia della Roma. Correva l’estate del 2011 quando l’argentino approdava nella Capitale, che avrebbe lasciato poi ad agosto del 2013. Nel suo biennio giallorosso, ha vissuto l’annata migliore nel 2012-2013, quando ha realizzato ben 15 reti in Serie A.

Conclusa la sua permanenza in Italia, ecco che Lamela si trasferisce al Tottenham. Nell’ottobre del 2016, l’argentino si trova purtroppo a fare i conti con un brutto infortunio all’anca che lo terrà lontano dai campi di calcio per molto tempo. Tuttavia, il giocatore è riuscito poco per volta a rientrare e a tornare a calcare il terreno di gioco insieme ai suoi compagni con i quali, ora, vivrà l’emozione della finale di Champions League.

Dunque, anche se materialmente non ci sarà nessuna squadra italiana a contendersi la Coppa dalle grandi orecchie, presenzierà comunque una sorta di “rappresentanza” del Belpaese. Manca ancora un po’ di tempo al grande giorno ma, la curiosità di vedere Liverpool e Tottenham contrapposte, tra vecchie conoscenze del nostro calcio e non, si farà chiaramente sentire sempre di più. E allora, non ci resta che attendere quello che sarà certamente un derby inglese spettacolare e combattuto sino all’ultimo istante.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy