Psicosi Coronavirus, il Wuhan è a Malaga: ma il Krasnodar non vuole giocare l’amichevole

Psicosi Coronavirus, il Wuhan è a Malaga: ma il Krasnodar non vuole giocare l’amichevole

Il Wuhan, squadra di calcio cinese, avrebbe dovuto giocare un’amichevole contro il Krasnodar. Tuttavia ciò non avverrà.

di Valentina Alduini, @90Valla

Il Coronavirus sta seminando paura e panico ovunque. L’ansia per il contagio, infatti, sembra aver raggiunto ogni parte del Mondo. E, a quanto pare, anche nel calcio ci sarebbe del timore circa questo virus che ha già mietuto diverse vittime. A tal proposito parrebbe che un’amichevole tra i cinesi del Wuhan e i russi del Krasnodar, che si sarebbe dovuta giocare, sia stata annullata.

Procedendo con ordine, va detto che i giocatori del club cinese si trovano al momento a Malaga per la preparazione e sarebbero lontani dalla Cina dal 3 gennaio scorso. Nonostante ciò, però, parrebbe essere scattato qualche allarmismo. E, a tal proposito, il Krasnodar che doveva disputare l’amichevole contro il Wuhan avrebbe disdetto l’impegno.

L’allenatore Josè Gonzalez, in riferimento alla vicenda, avrebbe detto che i suoi uomini non sono portatori di virus ma dei calciatori. Inoltre, avrebbe detto che il periodo di incubazione sarebbe passato e che tuttavia avrebbero un medico in contatto con le autorità sanitarie della Spagna circa le condizioni dei giocatori.

Dunque, non parrebbe essere un caso tale da allarmare. Tuttavia, a quanto parrebbe, gli avversari russi avrebbero appunto preferito annullare l’amichevole. L’auspicio è che tutto vada per il meglio e che, in generale, possano regredire il prima possibile i contagi e la paura nei confronti di questo virus.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy