roma via manolas riprenditi radja nainggolan

roma via manolas riprenditi radja nainggolan

di Redazione Derby Derby Derby

di Valerio Graziani –

Editoriale Football News 24  ha scritto una Lettera alla società giallorossa. Una Roma alla sbando? Tante chiacchiere intorno alla società giallorossa, che nel frattempo presenta il nuovo tecnico e lavora per il mercato. Tanti nomi in uscita, questo è vero e poche cose in entrata, almeno fino adesso. Eppure la tifoseria aveva già chiesto la ‘Rivoluzione‘ in tempi non sospetti. Manolas, NZonzi, De Rossi, El Shaarawy, Under e tanti altri, tanti nomi che lasciano o stanno per lasciare (unica eccezione l’italo-egiziano che avrebbe già rifiutato la Cina e sarebbe pronto alla nuova avventura in giallorosso). Per il resto tanti rumors, voci e trattative in corso che definiranno il nuovo ciclo di una Roma che, nelle ultime settimane, ha solo lasciato spazio a tante polemiche senza mai concentrarsi sul futuro, dalle radio, ai giornali, ai tifosi. Cosa succederà a questa squadra, a questa società?

Speranze di una crescita senza ‘paladini’, via De Rossi, via Totti, Florenzi in forse e unica certezza Lorenzo Pellegrini (almeno per adesso). Nomi in entrata arrivano dall’Ucraina, i fedeli di Fonseca ma qui a Roma si conoscono poco e quel poco ai tifosi – soprattutto – non interessa. Interessa però l’altro addio Manolas, che se ne va a Napoli, quella squadra una volta rivale, oggi superiore e si reclama un nuovo leader, perché a Roma ne sono davvero finiti. Radja Nainggolan lascia l’Inter? Conte non lo vuole? Roma cosa aspetti? Magari non basterà a calmare una tifoseria arrabbiata, sicuramente non si riuscirà a debellare il virus del romano patriottismo che oggi chiama più fedeli che calciatori, e allora riprenditi il Ninja che oltre ad essere un gran bel calciatore – a Roma lo conoscono bene – è anche un grande amore giallorosso, ricambiato è certo – uno di quelli che non si dimentica facilmente e che ancora si piange, nonostante l’arrivo del futuro, incerto, come Niccolò Zaniolo.

Si attende la risposta giallorossa, dal mercato si capisce, perché è proprio sul campo che l’ira si placa e la fede ritorna. Parola a Petrachi, Pallotta e compagnia bella.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy