Sinisa Mihajlovic è tra i candidati per la panchina della Roma. Una scelta criticata da molti tifosi che non vogliono a Trigoria un’ex banidera della Lazio

Sinisa Mihajlovic è tra i candidati per la panchina della Roma. Una scelta criticata da molti tifosi che non vogliono a Trigoria un’ex banidera della Lazio

di Angelica Cardoni

di Angelica Cardoni –

L’accostamento di Sinisa Mihajlovic ai colori giallorossi fa rabbrividire molti tifosi romanisti. Secondo le ultime indiscrezioni di mercato, il serbo sarebbe in pole per ereditare la panchina di Claudio Ranieri. Una notizia che fa discutere, inevitabilmente, e che infuoca il derby tra Roma e Lazio. Nella Roma giallorossa, infatti, Sinisa sarà ricordato sempre per il suo passato con la maglia dei “cugini”. Motivo per cui nella Capitale, stanotte, sono apparsi i primi striscioni contro di lui. E sui social, molti romanisti hanno confermato un certo disgusto verso una scelta simile. Cercando l’hashtag Mihajlovic su Twitter, infatti, si leggono commenti chiari: “Fuori i laziali da Trigoria”. Oppure, “Il vice sarà Paolo Di Canio”? Insomma, non c’è stato tempo nemmeno di digerire il caos legato a due bandiere come De Rossi e Totti che, ora, spunta un’altra questione amara da gestire.

Sinisa Mihajlovic ha indossato per sei anni la maglia della Lazio. Ma non è tutto. Il serbo è stato una bandiera per i tifosi biancocelesti, colori che ha continuato a portare nel cuore per anni. Lo ha dimostrato anche durante la partita tra Bologna e Lazio, quando ha salutato i tifosi della Nord portandosi una mano sul cuore. Un gesto che non è passato inosservato. Anzi, è proprio un attaccamento simile che i romanisti non gli perdonano. Archiviando del tutto la prima esperienza del serbo in Italia: vissuta proprio con la Roma, dal 1992 al 1994.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy