non palermo non catania la sicilia della festa trapani

non palermo non catania la sicilia della festa trapani

di Redazione Derby Derby Derby

di DDD –

Dopo la mancata promozione del Catania, proprio a causa del Trapani, e dopo gli incubi vissuti dai tifosi palermitani, ecco una festa calcistica anche in Sicilia. E’ quella del Trapani che diventa la ventesima squadra del prossimo campionato di serie B. I siciliani hanno conquistato la promozione nel torneo cadetto battendo il Piacenza per 2-0 nella finale di ritorno dei playoff (0-0 all’andata) nel match giocato ieri sera a Trapani.

I giocatori della squadra granata dieci giorni fa avevano messo in mora la società perché non ricevono lo stipendio da oltre due mesi ma avevano garantito comunque il massimo impegno. Così è stato. Le reti del Trapani sono state segnate dai francesi Nzola al 21′ del primo tempo e Taugourdeau al 39′ del secondo tempo. Nella lettera aperta per far conoscere la loro situazione, i calciatori del Trapani, appoggiati nella loro azione dall’Aic, avevano scritto che “il nostro impegno resterà inalterato, se non rafforzato (come già dimostrato contro il Catania), in quanto la nostra passione ci spinge ben oltre le vicende extracalcistiche. Lo dobbiamo a noi stessi, alle nostre famiglie, ai nostri meravigliosi tifosi e a una città intera!

Ma la partita della festa è stata contaminata da un momento di grande paura allo stadio di Trapani: al 22′ del secondo tempo, infatti, su un pallone ‘a campanile’ sono intervenuti due giocatori della formazione ospite, Corradi e Bertoncini, che si sono scontrati e si è capito subito che Bertoncini aveva riportato danni seri nell’impatto, piuttosto duro, con il compagno. Il numero 5 del Piacenza è rimasto a terra, immobile, e per soccorrerlo è entrata in campo perfino l’ambulanza. Il giocatore è stato portato via in stato cosciente e trasportato per accertamenti in ospedale. Dalle prime notizie sembra che abbia riportato un “trauma cranico molto serio”, con un labbro completamente spaccato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy