ricorsi playoff derby sicilia nessuno vuole giocare

ricorsi playoff derby sicilia nessuno vuole giocare

di Redazione Derby Derby Derby

di Carmelo Catania –

Il derby che nessuno vuole giocare. Proprio così. Sono 84 i precedenti, l’ultima volta nel 2013, quando ancora Catania e Palermo militavano in Serie A. Il match finì 1-1 con un gol di Ilicic al 95’ che pareggiò la rete rossoazzurra di Barrientos.

Sembra passato un secolo, ed in effetti sono già passati 6 anni (il lasso di tempo più lungo trascorso fra due partite è di 13 anni e 10 mesi), troppi per due tifoserie che nel frattempo hanno dovuto ingoiare tantissimi bocconi amari.

L’illecito sportivo per il Catania e adesso la retrocessione d’ufficio in C per il Palermo, che sul campo si era guadagnato invece i play-off per la Serie A. Ciò vuole dire che il derby più importante di Sicilia potrebbe tornare a disputarsi, anche se nella triste realtà della Serie C.

Ma chi per un motivo e chi per un altro, le due tifoserie sperano che il digiuno da derby continui. Il Catania si sta infatti giocando i play-off per la promozione in Serie B, dopo aver superato la Reggina adesso gli etnei se la vedranno contro il Potenza, mentre il Palermo attraverso i tribunali spera ancora di veder ribaltato il verdetto della retrocessione. Anche se al momento appare una impresa quasi impossibile. Il collegio di garanzia ha già detto no al ricorso dei rosanero, confermando  gli attuali play-off e l’annullamento dei play-out.

Per il Palermo è quindi confermata la Serie C, anche se la sensazione è che la vicenda non sia ancora finita e che sarà una lunghissima estate, sulla falsa riga di quanto successo in quella del 2018. Sarà dunque derby nel 2019/2020? Catania e Palermo forse si augurano di si, ma nel campionato di B.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy