fumata nera gattuso fumata bianca jardim

fumata nera gattuso fumata bianca jardim

di Redazione Derby Derby Derby

di Mattia Marinelli –

Rino esonerato o Rino che lascia? La verità come in tutte le cose della vita sta nel mezzo e il fatto è che Gattuso è stanco, mentalmente provato da un anno a mille all’ora. E’ così che ha scelto di dimettersi e di rinunciare a due anni di contratto a due milioni a stagione, il tutto con la massima serenità e cordialità.

In “soldoni” Gattuso se ne va per onestà rinunciando a 2 anni di contratto, anche perchè dopo il quinto posto sa che con le restrizioni di mercato Uefa sarà molto complicato fare meglio, “Tengo troppo a questo club per non essere coerente” il sussurro riservato agli amici.

Fumata nera dunque, anche per via della divergenza fra la linea dei giovani a basso costo e gli innesti di esperienza. Rino sente “troppe responsabilità” e non vuole “lasciarci le penne”. Al posto di Leonardo, Gazidis apprezza Campos per la linea dei giovani talenti da valorizzare. Su Maldini ci sono dubbi sul suo lavoro da parte di Elliott che conferma grande rispetto per la sua figura.

Per sostituire Gattuso i nomi cui fare attenzione sono quelli di Jardim e Simone Inzaghi, mentre Leonardo ha già salutato tutti i dipendenti di Casa Milan, per lui un ruolo di direttore sportivo al Psg o al Monaco dove Mendes propone Mirabelli. Per Maldini c’è tuttavia moderato ottimismo sulla sua permanenza, se gli verrà aumentato il margine di operatività. Bakayoko ha salutato i tifosi via social, per le plusvalenze tutti gli indizi portano a Donnarumma e Suso.

Secondo alcuni, Gattuso ha messo a rischio la sua salute negli ultimi mesi, ma per amore del Milan sarebbe rimasto se avesse potuto decidere lui, invece, anche oltre le intenzioni del nuovo ad Gazidis, è diventato il classico capro espiatorio della situazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy