Mauro Icardi, Krzysztof Piatek e Duvan Zapata: tre bomber per un posto in Champions League. Riusciranno ad andare a segno nell’ultimo, preziosissimo turno di Serie A, regalando così una gioia enorme ai propri tifosi?

Mauro Icardi, Krzysztof Piatek e Duvan Zapata: tre bomber per un posto in Champions League. Riusciranno ad andare a segno nell’ultimo, preziosissimo turno di Serie A, regalando così una gioia enorme ai propri tifosi?

di Valentina Alduini, @90Valla

di Valentina Alduini –

Novanta minuti per decidere tutto. La durata di un match per chiudere questioni aperte da diversi mesi. Sarà un 38esimo turno di fuoco, pieno di emozioni e dove vedremo alcune squadre sorridere e festeggiare mentre altre saranno sofferenti e deluse per non aver raggiunto un obiettivo per il quale hanno lottato un’intera stagione. Tra i giochi ancora aperti, c’è quello relativo alla lotta Champions, dove sono invischiate Inter, Milan Atalanta, guidate dai loro attaccanti Mauro Icardi, Krzysztof Piatek e Duvan Zapata.

Le tre squadre lombarde, si daranno battaglia a distanza, ognuna con la voglia di varcare la soglia che porta a competere per la coppa dalle grandi orecchie. Tre club tosti, con una storia e delle motivazioni personali sempre al centro del proprio percorso, trainate da attaccanti di assoluto rispetto e valore. A proposito di ciò, potremmo assistere ad un derby tra i “tre tenori” citati poc’anzi.

Per Maurito, quest’annata è stata un alquanto travagliata. Dopo essere stato destituito dal ruolo di capitano, notizia giunta quasi come un fulmine a ciel sereno, Icardi è stato poi ai box a causa infortunio ed ha attraversato un periodo certamente poco semplice da gestire. Con parte della tifoseria non proprio a suo favore, l’attaccante argentino è ritornato successivamente in campo ed è riuscito anche a mettere a segno altri gol per la sua squadra.

Un uomo e un giocatore forte, Icardi potrebbe rivelarsi per l’Inter una pedina importante nell’ultimo match che si disputerà contro l’Empoli. Voglioso di riscatto e di dimostrare il suo attaccamento alla maglia nerazzurra, il centravanti marito di Wanda Nara, qualora fosse chiamato in causa da Spalletti, potrebbe regalare a sé stesso, alla squadra e alla Milano interista una gioia consistente e che potrebbe portare alla conquista di un posto utile per l’Europa.

Lasciando la sponda nerazzurra, ci trasferiamo su quella rossonera dove troviamo Piatek. Arrivato al Milan nel corso del mercato di riparazione, il Pistolero ha raccolto il testimone da Gonzalo Higuain, trasferitosi al Chelsea dopo i sei mesi vissuti in sordina nel capoluogo lombardo. Freddo e spietato sotto porta, il bomber polacco ha di recente vissuto un momento di calo, dovuto probabilmente alla stanchezza tipica di questo periodo stagionale. Tuttavia, nel 37esimo turno, Piatek è tornato in gol contro il Frosinone.

Un bel peso quello che è riuscito a togliersi l’ex attaccante del Genoa che, semmai ce ne fosse bisogno, ha dimostrato di essere costantemente attento e cinico sotto porta, capace di affondare il colpo quando occorre. E, chissà se domenica, nella partita che il suo Milan disputerà contro la Spal,. riuscirà a regalare insieme ai suoi compagni la gioia dell’approdo in Champions League a tutti i tifosi rossoneri.

Percorrendo la cartina geografica delle squadre lombarde coinvolte nella bagarre Champions, l’occhio cade inevitabilmente su Bergamo, dove alla voce bomber troviamo il nome di Duvan Zapata. Il giocatore colombiano, per il momento, ha siglato ben 22 gol in Serie A, vale a dire tanti quanti Piatek e uno in più di Cristiano Ronaldo: una bella soddisfazione personale! Ma, numero di reti a parte, Zapata e i suoi compagni di squadra hanno sin qui disputato un’annata davvero strepitosa, capace di far sognare la tifoseria orobica e non solo. Ed è proprio pensando ai supporter che, Zapata e tutta la squadra di Gasperini, scenderanno in campo contro il Sassuolo per cercare di raggiungere il posto utile a giocare la prossima stagione di Champions League.

Tre bomber, tre club e un solo obiettivo: il posto vacante per approdare nella grande competizione europea. Chi la spunterà: l’Inter di Mauro Icardi, il Milan di Krzysztof Piatek o l’Atalanta di  Duvan Zapata? Un quesito difficile, dato il valore delle squadre e dei tre attaccanti che, inseriti nei rispettivi collettivi, possono rappresentare delle armi davvero potenti. Il count-down è iniziato e, domenica sera, i giochi saranno fatti.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy