milan cuore dovra giocare firenze senza paqueta

milan cuore dovra giocare firenze senza paqueta

di Redazione Derby Derby Derby

di Mattia Marinelli –

La vittoria del Milan. 2-1 sul Bologna, è stata di squadra, di nervi e di cuore, sofferta alla fine ma meritata, nel momento più delicato della stagione. L’hanno risolta Suso e Borini, due giocatori spesso criticati, in maniera anche gratuita e sicuramente oltremisura. Buona la prestazione del Milanb, da sottolineare però le prestazioni di Abate, Zapata e Mauri, poco impiegati, ma che in questa stagione quando sono stati chiamati in causa, hanno sempre risposto presente, ed anche Donnarumma in versione saracinesca, che ha dovuto solo arrendersi ad un destro di Destro, su cui non poteva farci nulla.

Per il resto, inquietante Bakayoko nei confronti di Gattuso, che alla fine ha agito perfettamente, preferendogli un più scalpitante e caldo Mauri, oltretutto entrato bene nel match. Discutibile anche l’arbitro Di Bello, che dapprima ha lasciato il Bologna libero di provocare,  per poi espellere Paquetà, dopo che l’asso brasiliano ha subito un bruttissimo e insensato fallo da Pulgar, dopo una partita in cui aveva preso già diversi falli oltre il lecito.

Nonostante tutto, però il Milan è ancora vivo ed ora arrivano tre partite sulla carta non certo troppo impegnative, ed anche se incerottato e pieno di problemi. I giocatori di Gattuso dovranno entrare in campo con la stessa voglia e cattiveria viste contro il Bologna, perchè l’obiettivo è ancora alla portata e troppo importante per il futuro del Club.

Lucas Paquetà è stato espulso nel finale di gara dall’arbitro Di Bello. La reazione del brasiliano, che smanaccia con il direttore di gara, è stata ingenua. Per quel gesto il giocatore ha ricevuto  l’espulsione diretta che sommata al giallo rimediato ingiustamente qualche secondo prima dopo aver subito un fallo, determinerà una squalifica di almeno due giornate. Una perché l’ex Flamengo era già diffidato, l’altra per il rosso successivo. Le giornate potrebbero essere di più se l’arbitro nel referto dovesse usare la mano pesante nei confronti del numero 39 rossonero. Piove sul bagnato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy