milan la barba gattuso la margherita gigio

milan la barba gattuso la margherita gigio

di Redazione Derby Derby Derby

di Mattia Marinelli –

Tra chi evoca l’ultimo voto per la concomitanza fra elezioni europee e volata Champions, tra chi ricorre al più classico Tutto in una notte e chi poi si rifugia nella notte del giudizio, Spal-Milan potrebbe essere l’ultima, per ragioni di bilancio, di Gigio Donnarumma, apparso comunque concentratissimo sulla partita in settimana a Milanello, in maglia rossonera.

Già, i bilanci: nella stagione 2018-19, il Milan ha realizzato 18,1 milioni di euro di incassi per i biglietti degli spettatori, oltre 1 milione, a San Siro, 6,7 milioni sono arrivati dalla Corporate hospitality e sono entrambe buone notizie. Tuttavia il bilancio potrebbe chiudersi con una perdita fra i 70 e gli 80 milioni e questo mette il Club sotto provvedimenti Uefa che è disponibile politicamente verso il Milan ma stando attenti a compromessi che potrebbero scatenare la reazione di altri club italiani.

Sul piano della panchina invece, Rino Gattuso l’uomo che stava percorrendo il miglio verde è più vivo che mai, le azioni sulle dimissioni di Leonardo per motivi di operatività interna e quindi anche di Maldini si sono incredibilmente alzate negli ultimi giorni. Gattuso, che potrebbe tagliarsi la barba negli spogliatoi i Ferrara in caso di qualificazione Champions, ha fatto il percorso inverso. Non vedeva l’ora di abbandonare tutto per la sua impulsività. oggi invece spera di restare.

Jardim o Inzaghi? Se Gattuso dovesse essere allontanato, su Milanello l’ombra di un altro Leonardo ovvero Jardim…Il brasiliano verso l’addio, in ascesa Campos ds del Lilla, anche Maldini potrebbe lasciare dopo il fallimento della Primavera retrocessa.

Secondo altre interpetazioni, con la Champions sia Elliott che Gazidis farebbero fatica ad esonerare Gattuso, ma molte cose sono destinate a cambiare nella gestione della squadra. Simone Inzaghi piace per come ha reso la Lazio competitiva valorizzando giocatori che sembravano di seconda fascia.

Per la formazione di Ferrara Abate è in vantaggio su Conti, ma Ignazio è in dubbio per una botta presa contro il Frosinone, per l’importanza della posta in palio Gattuso nelle ultimissime partite ha utilizzato solo 13-14 giocatori. Come avversario i rossoneri si ritrovano Petagna è ex Milan ma tifa Atalanta che è la squadra che lo ha rilanciato, vuole segnare sia per la Spal che per la Dea.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy