silenzio premi domicilio inter empoli

silenzio premi domicilio inter empoli

di Redazione Derby Derby Derby

di Serena Calandra –

Dopo aver ricevuto quasi in incognito, ieri ad Appiano Gentile, i premi Gentleman 2019 per i quali l’organizzazione aveva lavorato tutto l’anno per Ranocchia, de Vrij e Lautaro Martinez, i nerazzurri si sono concentrati sull’importantissima gara di domani a San Siro.

Spalletti ai titoli di coda. Questa è la storia di un tecnico partito con il favore dei pronostici, con un Inter in Champions e con una squadra dalle statistiche promettenti. Il ribaltone, ciò che non ti aspetti. Oggi i nerazzurri, come un anno fa, tornano a giocarsi proprio agli ultimi respiri il traguardo più ambito e sperato da tanti. Le motivazioni sono forti da entrambe le parti: da un lato l’Inter in lotta per difendere il 4 posto, dall’altro l’Empoli ai limiti della retrocessione, legata a Firenze con un Genoa che tiferà neroazzurro. Sotto a chi tocca, sotto a Spalletti che nelle dichiarazioni pregara ha espresso le proprie motivazioni confermando le sue convinzioni:

CARICO EMOTIVO EVIDENTE MA LA POSTA IN PALIO È ALTA – “Ci sono dei punti di contatto rispetto alla scorsa stagione perché questa partita ha la stessa importanza. Domani voglio vedere una squadra che sa di avere le possibilità di portare l’Inter in Champions.  L’Empoli in questo momento è il cliente più scomodo, ma noi sappiamo cosa stiamo andando a giocarci. Andreazzoli ? Grandi caratteristiche ma sono l’allenatore dell’Inter e il nostro carico emotivo è  evidente. La posta in palio ci porta a volere fare un risultato positivo. Abbiamo avuto un campionato di alti e bassi e io mi aspetto che i miei calciatori mettano in campo tutti quegli aspetti positivi riscontrati che servono a portare l’Inter in Champions.

LA SQUADRA, ICARDI/ LAUTARO – “Icardi o Lautaro? Sono differenti, non serve tirare una linea di demarcazione importante. Questa partita si adatta ad entrambi, serve la personalità di ognuno di loro. Sono due giocatori forti nella testa oltre che nella tecnica”

“De Vrj ha recuperato. Politano sta bene. Tutti stanno nella giusta condizione. Tutti si sono allenati nella maniera migliore, ho visto il giusto entusiasmo e la consapevolezza di quello che vuol dire essere un giocatore dell’Inter. Personalmente  alla fine di ogni giornata mi domando sempre se sono stato nelle condizioni di poter cambiare qualcosa in meglio rispetto ai precedenti e questo se lo domandano sempre anche i ragazzi in gruppo. Abbiamo le soluzioni per fare bene. Abbiamo fatto tutto ogni volta mettendo il massimo. Dobbiamo credere in noi stessi, e avere la forza mentale per andare oltre. La squadra ha avuto gli insegnamenti giusti per arrivare preparata a questo finale”.

TIFOSI ALLA CARICA – “I nostri tifosi vogliono bene all’Inter, si sono sempre comportati nella maniera corretta. I calciatori dovranno essere bravi a rispondere in altrettanto modo”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy