Venerdì sera si è giocato il derby Juventus-Torino e, durante il match, Bernardeschi è stato inconsapevolmente vittima di una rapina a casa sua, fortunatamente sventata. Diversamente da lui, qualche mese, a casa Rincon invece la rapina era andata purtroppo in porto.

Venerdì sera si è giocato il derby Juventus-Torino e, durante il match, Bernardeschi è stato inconsapevolmente vittima di una rapina a casa sua, fortunatamente sventata. Diversamente da lui, qualche mese, a casa Rincon invece la rapina era andata purtroppo in porto.

di Valentina Alduini, @90Valla

di Valentina Alduini –

Nelle scorse ore, abbiamo potuto assistere all’avvincente derby della Mole andato in scena tra Juventus e Torino e terminato sull’1-1. Un match aperto sino alla fine che, tra gli uomini in campo a viverlo in prima persona, ha visto anche il bianconero Federico Bernardeschi. Il giocatore toscano, al di la del calcio giocato, è balzato agli onori della cronaca anche per un altro spiacevole fatto: una tentata rapina che, stando a diverse fonti, sarebbe stata sventata dal rientro a casa della sua fidanzata.  Tuttavia, il giorno dopo il derby d’andata, anche il collega granata Tomas Rincon era stato vittima di una rapina purtroppo andata in porto.

Se per il carrarino e la sua fidanzata si è fortunatamente concluso tutto con un grande spavento e, a quanto parrebbe, senza nessuna refurtiva portata via dai ladri, per Rincon le cose avevano preso una piega differente. Era il 16 dicembre 2018 e il calciatore era fuori casa con la sua famiglia; il momento, dunque, fu propizio per i ladri che si introdussero nella sua abitazione e riuscirono a portare via un bottino (tra cui, ad esempio, vi sarebbero stati anche dei trofei) che, a quanto sembrerebbe, ammontava a circa 10mila euro.

La cosa, per così dire positiva, di quella spiacevole situazione è rappresentata proprio dal fatto dell’assenza del giocatore e dei suoi cari dalla casa oggetto di rapina. Ma, purtroppo, questi tristi avvenimenti non riguardano e non hanno avuto come protagonisti soltanto giocatori che militano nel calcio italiano.

Ad esempio, nel mese di aprile, anche due giocatori che giocano tra le fila del Real Betis sono stati oggetto di questi avvenimenti che, come nel caso di Bernardeschi, non sono per fortuna andati a buon fine. Ironia della sorte, l’irruzione dei malviventi nelle abitazioni dei due calciatori, è avvenuta in contemporanea e per giunta mentre erano sul campo a disputare il derby, vinto 3-2 dal Siviglia. Protagonisti del fattaccio, Joaquin Sanchez e William Carvalho. In quel caso, i sistemi di allarme erano entrati in azione, facendo perciò saltare il colpo che i ladri avrebbero voluto mettere a segno.

Dunque, sono diverse le rapine o i tentati furti andati in scena nel mondo del calcio. Nel caso di Rincon, come detto, avvenne il giorno dopo il derby d’andata Torino-Juventus (vinto dai bianconeri per 0-1) mentre per gli altri giocatori citati il brutto inconveniente andava in scena proprio durante il derby, partita che viene sempre sentita e vissuta in modo speciale e più intensamente del solito. Fortunatamente, il più delle volte, questi avvenimenti si concludono con spavento per le vittime ma senza gravi ripercussioni e danni. Alcune volte, quindi, il derby per alcuni giocatori non si è rivelato amaro solo sul campo ma anche tra le mura domestiche.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy