CAPU…T DERBY – Tutti i nemici di Pirlo (che contro il Napoli è già a un bivio)

Rubriche DDD

di Redazione DDD

di Giovanni Capuano –

Il caso Covid del Genoa e il dibattito surreale che si è innescato (Gioco? Non gioco? Fermiamo tutto?) ha tolto i riflettori al primo vero tema calcistico della stagione e cioè al fatto che, per la prima volta dal 2012, la Juventus non parte più con la certezza di avere mezza pista di vantaggio sugli avversari. Mai come questa volta ci sono outsider credibili e accreditati, in alcuni casi anche apparentemente dotati di migliori fondamentali come per la panchina extralarge dell’Inter. E mai come questa volta c’è la sensazione che nel granitico muro di programmazione e organizzazione della Juventus si sia disegnata qualche crepa.

Andrea Pirlo

Molto ruota intorno ad Andrea Pirlo che nella sfida al suo opposto Gattuso si gioca moltissimo. Perché i primi nemici del neo allenatore sono stati, in questi mesi, i suoi adulatori. Quelli che lo hanno acriticamente accolto e raccontato come maestro di calcio e panchine quando Andrea non è ad oggi nessuna delle due cose. Siccome gli adulatori fanno in fretta a scendere dal carro, se si accorgono di aver scelto un cavallo meno vincente del previsto, ecco che Pirlo farebbe bene a tenerli a distanza da subito. E a non bucare contro il Napoli, perché molto del non detto sui dubbi intorno alla Juventus potrebbe a breve diventare esplicitato dagli stessi che fin qui hanno celebrato il suo avvento come fosse quello di un Guardiola reincarnato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy