ORDINE DEL…GIORNO – Uefa pensaci tu, un anno fuori dalle Coppe se torna di scena la ASL

Pensieri napoletani e non solo…

di Redazione DDD

di Franco Ordine –

Basta raccogliere qualche invocazione in queste ore scandite dal dibattito su Juve-Napoli per spiegare la fragilità dell’organizzazione calcistica italiana, resa tale dall’invasione puntuale di politici e improvvisati “azzeccagarbugli”. C’è un solo attore, apparentemente lontano dal punto di vista geografico, ma molto attento alle vicende calcistiche italiane, che può mettere tutti in riga. Si chiama Uefa le cui manifestazioni stanno per iniziare. E sono regolate da un dispositivo che non può essere impugnato da nessuna Asl di questo mondo perché a Nyon rispondono soltanto ai propri regolamenti.

In Europa il Napoli lo prenderà l’aereo?

Nel caso del Napoli, ad esempio, è già in programma un bel viaggio sulle coste dell’oceano, a San Sebastian, paesi baschi, Spagna, il 29 ottobre per assolvere al secondo turno del girone di Europa league. Di sicuro a De Laurentiis e ai solerti funzionati dell’Asl 1 e 2 di Napoli, non verrà in mente di bloccare la partenza, in mancanza dei requisiti stabiliti (meno di 13 calciatori disponibili). Perché la sanzione sarebbe tremenda: squalifica per un anno dalle coppe!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy