derby del sangue finale concacaf trionfo monterrey nel regiomontano

derby del sangue finale concacaf trionfo monterrey nel regiomontano

di Redazione Derby Derby Derby

di Angelica Cardoni –

Una delle rivalità più forti e acri del Messico è quella della città settentrionale di Monterrey. Il  Tigres, uno dei club messicani di maggior successo negli ultimi anni, è legato all’università pubblica della città, mentre Monterrey rappresenta l’Istituto privato di tecnologia e istruzione superiore di Monterrey. Come accade anche nel Derby tapatío fra Chivas e Atlas a Guadalajar , questo aggiunge un elemento sociale alla rivalità calcistica. Tuttavia, queste divisioni hanno un impatto limitato sul campo, visto che entrambe le squadre sono tra le più spendaccione del Messico.

Quello fra queste due squadre è il derby denominato Clàsico Regiomontano: si è disputato fino ad ora ben 114 volte, con lo score di 41 successi Monterrey, 39 Tigres, 32 pareggi e 2 derby sospesi. Nel settembre 2018 un tifoso 21enne del Tigres è stato pestato a sangue dai rivali. Il Monterrey vinse il primo derby sul finire del ’74 per 2-1, proprio sul terreno nemico dell’Universitario con reti di Acuna e Jimenez, a cui rispose il solo Alberto Rodriguez. Il Tigres salì, invece, in cattedra sul finire degli Anni Settanta. Il 6 ed il 16 giugno del ’79 i gialloblu ospitarono per due volte il Monterrey che si affrontavano per la prima volta nel quadro dei play-off. Il Tigres vinse il primo dei derby con gol di Mantegazza, mentre impattò per 1-1 il secondo. Vantaggio dei rayados con Raul Isiordia e pareggio del peruviano Geronimo Barbadillo. Il più grande a detta dei suoi tifosi che abbia mai vestito la maglia del Tigres. Nell’estate dell’82 se ne andò all’Avellino e divenne un idolo anche in Irpinia. Aldo De Nigris, invece, è stato il primo calciatore nativo di Monterrey che ha segnato per entrambi i club e probabilmente allo stesso tempo rimasto inviso da tutte e due le tifoserie. Carlos Miloc, tecnico uruguaiano-messicano del Tigres, detiene il primato di essere rimasto imbattuto per 13 derby consecutivi seduto sulla panchina dei gialloblu in periodi e campionati differenti.

Pensate, un derby cittadino così caldo e furioso è stato la finale della coppa Concacaf 2019, la Champions League del Centroamerica.

I Rayados di Monterrey attendevano da 507 giorni la vendetta sportiva, dopo la Finale playoff del Torneo di Apertura messicano persa contro il Tigres nel dicembre 2017. Battere il Tigres UANL significava mettere a tacere gli scherni della rivale cittadina… questa volta in una finale internazionale.

Tutto questo è accaduto, con un rigore di Nico Sanchez sul proprio campo: Monterrey e Tigres hanno pareggiato 1-1, ma il Monterrey aveva vinto all’andata 1-0 sul campo dei rivali. Al fischio finale, Monterrey ha conquistato un altro titolo in CONCACAF , il quarto, ma soprattutto ha celebrato una rivincita contro l’odiato rivale di sempre: le Tigri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy