Gol non gol dello Sheffield, Carragher: “Hanno messo la camicia di forza al Var” – I tabloid gridano allo scandalo!

Gol non gol dello Sheffield, Carragher: “Hanno messo la camicia di forza al Var” – I tabloid gridano allo scandalo!

Il sistema Video Assistant Referee (VAR) non viene sfruttato al massimo del suo potenziale ed è stato inserito in una “camicia di forza” dal protocollo. E’ questo il senso della polemica da parte dell’ex difensore del Liverpool Jamie Carragher sul gol non concesso allo Sheffield United contro l’Aston Villa. Molto critico anche l’ex arbitro Mark Clattenburg: “Non dò colpa all’arbitro, ma al Var devono assumersi maggiori responsabilità…”

di Redazione DDD

Nel corso di Aston Villa-Sheffield United finita 0-0, Orjan Nyland portiere norvegese dell’Aston Villa sembra portare la palla oltre la linea di porta, tuttavia il gol non viene assegnato poiché il gioco riprende subito dopo. Sul tema sono arrivati i duri commenti di Carragher, dopo che allo Sheffield United è stato negato un gol legittimo nel pareggio di Premier League sul campo dell’Aston Villa: “Torno all’idea che il Var sia ormai prigioniero di una camicia di forza: possiamo solo dire questo”, ha detto Carragher a Sky Sports. “Non importa come si arriva alla decisione giusta. È una tecnologia potenzialmente importantissima, ma loro, quelli del Var, non sono nell’orecchio dell’arbitro, mentre gestiscono la tecnologia? Piuttosto che tutti questi protocolli, dovrebbero dire:” OK, hai fatto un errore, miglioreremo”. Hawk-Eye, l’occho di falco del sistema tecnologico di goal line technology utilizzato nella Premier League, si è successivamente scusato per il fallimento.

Il manager dello Sheffield United, Chris Wilder, ha messo in evidenza la decisione di non assegnare il gol alla sua squadra: “Questo episodio va bene, immagino, va in testa alla classifica delle decisioni sbagliate che sono state prese da quando è entrata in vigore la tecnologia”, ha detto Wilder ai giornalisti. Mark Clattenburg, ex arbitro della Premier League, ha dichiarato che il Var avrebbe dovuto intervenire per correggere un errore evidente: “I funzionari devono smettere di comportarsi come robot e assumersi delle responsabilità perché alla fine tocca all’essere umano prendere la decisione finale, anche se non attribuisco alcuna colpa all’arbitro Michael Oliver in questo caso”, ha detto Clattenburg al Daily Mail.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy