pochettino lacrime lascia la ribalta ai suoi giocatori

pochettino lacrime lascia la ribalta ai suoi giocatori

di Redazione Derby Derby Derby

di DDD –

Prima in lacrime, poi in ginocchio: le emozioni di Mauricio Pochettino dopo la rocambolesca qualificazione del Tottenham alla finale di Champions League resteranno nella storia della manifestazione. In ogni caso in primo piano nella foto della festa in spogliatoio c’è Lucas Moura, l’autore della tripletta, non c’è Pochettino. L’allenatore non vuole la prima pagina, lascia merito e gloria ai suoi giocatori.

Le parole del tecnico argentino: “È stata un’incredibile serata di calcio. Il nostro primo tempo è stato deludente, abbiamo subito gol alla prima azione su calcio d’angolo. Nel secondo tempo siamo riusciti ad arrivare meglio in profondità, abbiamo giocato meglio il pallone e dopo aver fatto gol ci siamo sbloccati. Questo è un momento incredibile della mia carriera e di quella dei giocatori”

Il manager degli Spurs ha proseguito: “E’ incredibile. Grazie al calcio, grazie ai miei giocatori, sono degli eroi. Il secondo tempo è stato fantastico, incredibile. Non riesco ancora a parlare. Ringrazio i nostri tifosi. E’ stata dura, ma questa è una gara magica. Sono così felice di essere un allenatore! Tutti i miei giocatori sono eroi, ma Lucas Moura è un supereroe. Pochettino contro Klopp? La finale sarà una corsa piuttosto intensa, ma è difficile parlarne adesso. Siamo felici e stanchi dopo questa serata. Fortunatamente abbiamo tempo per preparare al meglio la finale, un grandissimo traguardo per il club. Non abbiamo mai mollato, alla fine del primo tempo potevamo essere delusi, ma abbiamo mostrato uno spirito incredibile. Il merito è dei calciatori, non mio. Ora però è il tempo della gioia, della festa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy