zaniolo adesso parla papa nicolo non un bluff

zaniolo adesso parla papa nicolo non un bluff

di Valentina Alduini, @90Valla

di Davide Capano –

Igor Zaniolo, papà di Nicolò, è stato intervistato dell’emittente radiofonica Centro Suono Sport, durante la trasmissione “1927 On Air”. L’ex calciatore ha parlato del futuro del figlio, in trattativa con la Roma per l’adeguamento contrattuale, ma non solo…

Ecco le dichiarazioni principali:

Sul futuro“Ha un contratto di quattro anni, non vedo motivo di pensare che vada via. Poi se ci sono altri problemi societari non dipende da lui. Al momento non sappiamo ancora con chi parlare, il direttore sportivo non è stato ancora ufficializzato. Appena messo tutto a posto sicuramente saremo i primi ad essere chiamati”.

Sulle recenti critiche al figlio“Nicolò sono due anni che non fa vacanze, l’anno scorso giocava in Primavera, si è ritrovato a vivere di tutto a livello emozionale, ci sta che arrivi un po’ scarico a fine anno, poi a volte a mio giudizio ha giocato fuori ruolo, ma ci può stare un calo di rendimento. Ci vuole equilibrio, dal dargli la maglia numero 10 a definirlo un bluff, mi sembra esagerato.

Sull’importanza di Totti e De Rossi per l’inserimento in squadra di Nicolò“Sono stati fondamentali, lo hanno sempre consigliato, gli sono sempre stati vicino, gli hanno sempre dato consigli utili, accompagnandolo nella sua esperienza romana, facendogli capire cosa fosse la Roma”.

Sul ruolo migliore per il figlioPer me lui dovrebbe giocare a sinistra, come mezzala in un centrocampo a tre. Diversi tecnici lo considerano tale, soprattutto Mancini. Poi nella Roma con Di Francesco e Ranieri per necessità si è adattato in altri ruoli, ha un impatto fisico importante ci sta che venisse adattato sulla fascia rispetto ad altri ragazzi, ad esempio Pellegrini non poteva finire sulla fascia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy