Fuochi d’artificio, e fumogeni, legali e certificati in curva al Volksparkstadion di Amburgo: esperimento riuscito

Amburgo-Karlsruhe 2-0 in 2. Bundesliga: fuochi d’artificio autorizzati e controllati per la prima volta nel calcio tedesco

I tifosi dell’Amburgo hanno dato il via alla pirotecnica legale e in condizioni controllate: prima volta nel calcio tedesco per Amburgo-Karlsruhe 2-0 nella serie B tedesca. Potrebbe non essere una soluzione a lungo termine, ma resta un primo passo importante nel dialogo tra tifosi, club e polizia. “Per favore, non far partire i fuochi d’artificio, sono vietati nei nostri stadi di calcio, in base alle leggi stai danneggiando la tua stessa squadra”: questo annuncio è stato ascoltato negli stadi di calcio di tutta la Germania ogni settimana per molto tempo, spesso con un tono rassegnato e stanco da parte dello speaker, come se l’annunciatore sapesse benissimo che le sue parole non avrebbero avuto alcun effetto sugli ultras con tanto di passamontagna che avrebbero comunque fatto esplodere razzi e bombe fumogene sugli spalti.

Ma sabato, mentre il fumo blu, bianco e nero si diffondeva dietro la porta del Volksparkstadion di Amburgo, non c’era stato un avvertimento del genere dopo che la Federcalcio tedesca (DFB) aveva concesso il permesso per lo spettacolo pirotecnico della curva. Poco prima del calcio d’inizio della gara contro il Karlsruhe, dieci ultras HSV dell’Amburgo erano in piedi liberamente nell’area tra la porta e la terrazza della Nordkurve, ciascuno con un fumogeno legato a un bastone.

I dispositivi erano stati certificati dall’istituto federale tedesco per la ricerca e la sperimentazione dei materiali (BAM), erano simili alle bombe fumogene utilizzate nelle produzioni teatrali e l’intero processo è stato supervisionato dagli amministratori del club, dai vigili del fuoco e da un esperto di pirotecnica. L’esperimento è stato il risultato di discussioni e test condotti per un mese che hanno coinvolto tifosi, club e autorità ad Amburgo dopo un anno in cui l’Amburgo, retrocesso dalla Bundesliga per la prima volta nel 2018, aveva subìto tante multe.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy