Cagliari-Napoli, Maran: “Tante inesattezze, in bocca al lupo a Pavoletti – Rog non ce la fa per domani”

Cagliari-Napoli, Maran: “Tante inesattezze, in bocca al lupo a Pavoletti – Rog non ce la fa per domani”

La presentazione di Cagliari-Napoli nella conferenza stampa di Rolando Maran, tecnico dei sardi: “Contro il Napoli ci vuole tanto cuore”

di Redazione DDD
Maran puntualizza su Pavoletti e fa le scelte di formazione per il Napoli

Il Cagliari è pericoloso e gioca bene, nelle ultime gare sono mancati solo i risultati. Un Rolando Maran tutto sommato sereno, anche se dispiaciuto per il caos creato attorno al caso Pavoletti, ha presentato Cagliari-Napoli di domani alla Sardegna Arena: “Sono state dette tante cose, ma io penso al dispiacere per Pavoletti cui faccio un in bocca al lupo per l’infortunio. Tante inesattezze hanno fatto male a tutti, ma forse ci hanno fortificato perché il gruppo ha reagito compatto. Abbiamo lavorato bene, questo mi dà l’ottimismo giusto per la gara. Dobbiamo avere un impatto importante col match e trascinare con noi il pubblico. Chi ha parlato in settimana non vuole il bene del Cagliari, a differenza di chi va allo stadio. Sabato scorso quando ho parlato con Leo non sapevamo dell’infortunio, è stato un fulmine a ciel sereno”. A rasserenare gli animi, anche il plauso delle istituzioni calcistiche italiane alla politica del presidente Giulini contro il razzismo.

Con Nainggolan squalificato, quale Cagliari contro il Napoli? Ancora Maran: “Pereiro è difficile capire se sia pronto a partire titolare, ci sto pensando. Non ha fatto molto rodaggio, ma o dall’inizio o a gara in corso ci sarà perché mi serve anche vedere come si muove con la squadra. Modulo? Come sempre ne prepariamo diversi, ma soprattutto accorgimenti di campo al di là dei numeri. Dipenderà da noi se il Napoli farà la partita o meno, ultimamente stiamo concedendo troppo e dobbiamo migliorare in questo. Rog non è a disposizione, non ha fatto neanche una partitella in settimana. Abbiamo preferito evitare di forzare il rientro. Torna con noi Ceppitelli che però è stato fermo a lungo e non ha tanto minutaggio nelle gambe. La competizione tra i due portieri? Abbiamo due portieri forti, ma Cragno rifiaterà se e quando ne avrà bisogno”.

Le altre dichiarazioni del tecnico dei cagliaritani: “I gol subiti nella ripresa? In tutte le gare i giochi si aprono di più nel secondo tempo. Studiamo tutti i dati guardando sempre le ultime cinque gare, abbiamo il secondo indice di pericolosità dietro l’Atalanta. Naturalmente dobbiamo tenere meglio dietro senza compromettere questo dato, che per noi è importante. Nella prima parte della crisi abbiamo fatto delle brutte partite, ultimamente invece avremmo meritato di più. Se mi sento in discussione? Sempre, anche quando vinciamo. Fa parte del nostro mestiere, dipendiamo dai risultati. Domani ci vuole grande cuore. Affrontiamo una squadra forte e dobbiamo fare qualcosa di straordinario. Dipenderà da noi se il Napoli farà la partita o meno, ultimamente stiamo concedendo troppo e dobbiamo migliorare in questo. Mai come stavolta questa deve essere la gara della svolta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy