I 2 esempi del Como: dona 100mila euro all’ospedale Sant’Anna e si appella ai tifosi per non ritirare il rimborso

I 2 esempi del Como: dona 100mila euro all’ospedale Sant’Anna e si appella ai tifosi per non ritirare il rimborso

Donazione all’ospedale e richiesta ai tifosi di non ritirare il rimborso dei biglietti cui hanno diritto per le porte chiuse

di Redazione DDD

E’ stato direttamente Michael Gandler, ad del Como 1907, a spiegare il gesto di cui si è reso protagonista il club lariano: “Siamo sempre stati al fianco dei nostri tifosi e della comunità e pensiamo che la cosa più giusta da fare sia impegnarsi insieme in un momento di crisi».Il Como, che fa parte del Girone A della Serie C, ha effettuato una donazione di 100mila euro all’ospedale cittadino Sant’Anna. impegnato nell’emergenza Coronavirus, e harivolto un appello alla solidarietà ai propri tifosi chiedendo loro di non ritirare il rimborso a cui avrebbero diritto per le partite che verranno giocate a porte chiuse fino al 3 aprile, in modo che la quota corrispondente possa essere devoluta al Sant’Anna.

Gadler ha spiegato che “il club e la proprietà hanno deciso di agire in modo concreto per far fronte a questa situazione: il Como sta con la città di Como di fronte all’emergenza coronavirus. Per ogni euro non ritirato il Como ne aggiungerà due, in modo da dare un aiuto concreto e reale alla città e al territorio. In ogni caso, la società e la proprietà si impegnano inoltre a garantire una cifra minima di donazione di 100mila euro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy