14 giornate di squalifica per l’infuocato derby di Francia: 2 turni di stop per Neymar, sotto inchiesta Alvaro

14 giornate di squalifica per l’infuocato derby di Francia: 2 turni di stop per Neymar, sotto inchiesta Alvaro

Le decisioni del Giudice Sportivo francese dopo la rissa di PSG-Marsiglia 0-1

di Redazione DDD

Neymar è stato squalificato per due partite per aver colpito Alvaro Gonzalez dell’Olympique Marsiglia nell’infuocata sconfitta per 1-0 in Ligue 1 di domenica scorsa. La dichiarazione della lega ha aggiunto che il difensore Alvaro era indagato dopo che Neymar ha accusato lo spagnolo di usare un linguaggio razzista nei suoi confronti durante la partita, in cui un totale di cinque giocatori sono stati espulsi a seguito di una rissa fuori controllo nei minuti di recupero. Il difensore del PSG Layvin Kurzawa è stato squalificato per sei giornate, la sanzione più pesante di tutte, per il suo ruolo nello scontro alla fine del match tra i due rivali, mentre il difensore del Marsiglia Jordan Amavi è stato squalificato per tre partite. Neymar è stato automaticamente sospeso dalla vittoria per 1-0 di mercoledì sul Metz per il cartellino rosso, così come il compagno di squadra Leandro Paredes per aver visto anche lui il rosso contro il Marsiglia, ed entrambi i giocatori sono anche sospesi dalla trasferta di domenica a Nizza.

Gli assembramenti dei tifosi marsigliesi dopo la vittoria di Parigi

Neymar e Paredes, che hanno anche ricevuto una sanzione sospesa per un’ulteriore squalifica di una partita, faranno il loro ritorno contro lo Stade de Reims il 27 settembre. L’attaccante del Marsiglia Dario Benedetto è stato squalificato per una partita, mentre Angel di Maria del PSG, ammonito durante la partita ma non punito per l’incontro, è stato convocato per una riunione del comitato disciplinare della lega mercoledì prossimo. Neymar aveva giustificato l’attacco contro Alvaro dicendo che lo spagnolo lo aveva insultato razzialmente. Alvaro ha negato le accuse di Neymar. “Per quanto riguarda Alvaro Gonzalez, vista la natura dei fatti, la Commissione ha deciso di porre il caso sotto inchiesta”, aggiunge il comunicato della Lega.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy