A derby vinto, i Rangers ancora all’attacco: difesa di Morelos, richiesta della VAR in Scozia e dossier errori arbitrali

Protesta ufficiale sul sito dei Rangers che hanno…appena vinto l’Old Firm. L’atto d’accusa è chiaro: Rangers repeat VAR call.

di Redazione DDD

Dopo aver vinto l’Old Firm contro il Celtic…protesta ufficiale dei Rangers per l’introduzione della VAR (Video Assistant Referee) nella Premiership scozzese. I Rangers – è scritto in una nota ufficiale pubblicata sul sito del club di Glasgow –  ritengono che gli arbitri scozzesi necessitino di ulteriore aiuto se devono prendere più decisioni importanti e il club è convinto che la VAR possa fornire tale assistenza extra.

L’amministratore delegato dei Rangers Stewart Robertson ha dichiarato: “Questa non è una critica agli arbitri perché spesso devono esibirsi in condizioni molto difficili e in un ambiente altamente emotivo, così come i nostri giocatori e allenatori. La velocità con cui si gioca nel calcio moderno significa anche che è estremamente difficile effettuare chiamate in pochi secondi con il grado di certezza richiesto. Riteniamo che l’introduzione della VAR aiuterebbe enormemente gli arbitri e ridurrebbe il numero di decisioni sbagliate che a volte hanno un effetto importante sull’esito delle partite”.

Proseguono i Rangers sul loro sito: “Nelle ultime settimane, i Rangers hanno sofferto di errori di giudizio, ma è nostra ferma convinzione che la VAR sarebbe a beneficio di tutti e in particolare degli arbitri stessi”.

Ecco poi il motivo della protesta, un vero e proprio dossier da parte dei Gers: “Solo in questo mese (dicembre), i Rangers hanno sofferto di tre evidenti errori nelle partite chiave. Il 4 dicembre a Pittodrie l’arbitro non è riuscito a vedere Alfredo Morelos aver subito un fallo in area di rigore e gli è stato assegnato un calcio di punizione al di fuori dell’area di rigore. L’arbitro si è scusato con Steven Gerrard dopo l’incontro, ma il danno era stato fatto e Rangers ha dovuto accontentarsi di un pareggio per 2-2 e la perdita di due punti.

Poi, appena quattro giorni dopo a Hampden, i Rangers hanno la finale della Coppa di Lega scozzese, quando gli arbitri non hanno visto che non solo uno, ma tre giocatori erano chiaramente in fuorigioco al momento dell’unico gol della finale da parte del Celtic. Domenica nell’Old Firm l’arbitro e i suoi assistenti hanno assegnato un gol anche se la palla era stata deviata nella rete di Allan McGregor da una mano di un avversario. Il sarebbe stato senza dubbio annullato se il VAR fosse stato utilizzato.” Ben due episodi dunque hanno favorito il Celtic nei due derby di dicembre…secondo i Rangers.

Poi i Rangers difendono Morelos per il suo gesto di fine gara rivolto ai tifosi del Celtic: “Un certo numero di altri incidenti, tra cui il fallo commesso da Julien su Alfredo Morelos mentre tentava di liberarsi, sono stati ignorati. Invece, e inspiegabilmente, è stato commesso un fallo contro Alfredo. Non ci sono dubbi che Alfredo venga marcato con un’attenzione speciale, dentro e fuori dal campo di gioco. In effetti, alcune delle cose dette e scritte su di lui lasciano molto a desiderare e non fanno nulla per suggerire che il calcio scozzese sia l’ambiente più accogliente. Anche il gesto di Alfredo mentre lasciava il campo viene ora descritto in alcuni ambienti come qualcosa di sinistro quando, in realtà, è un gesto comunemente usato in tutto il Sud America per indicare semplicemente che qualcosa – in questo caso, la partita – è finito”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy