Ajax, Nouri 3 anni dopo l’aritmia: in coma per un anno “Oggi parla e sorride, ma solo nei giorni buoni….”

Ajax, Nouri 3 anni dopo l’aritmia: in coma per un anno “Oggi parla e sorride, ma solo nei giorni buoni….”

Aveva 17 anni e si accasciò a terra nel 2017 durante una amichevole fra Werder Brema e Ajax. Oggi non riesce ancora ad alzarsi dal letto

di Redazione DDD

Abdelhak Nouri è tornato a casa. Non tutti ricorderanno la tragedia del centrocampista classe ’97 dell’Ajax, accasciatosi a terra nel luglio 2017 durante un’amichevole estiva contro il Werder Brema, vittima di un’aritmia che gli ha procurato dei danni permanenti e che lo ha tenuto in coma per oltre un anno.

“Ci prendiamo cura di lui – ha dichiarato suo fratello Abderrahim, che ha dato la notizia, ospite della trasmissione olandese De Wereld Draait Door – devo dire che da quando è tornato a casa sta molto meglio. Ha capito dov’è, mangia, dorme, fa i rutti, ma non può alzarsi dal letto. Dipende da noi, ma nei giorni buoni riusciamo a parlare con lui. A volte si commuove, ma spesso sorride. E in quelle occasioni apprezzi davvero l’importanza di un sorriso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy