DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

RIECCO HENRY, CON UN MULTIMILIARDARIO SVEDESE

Arsenal, Titì Henry è tornato allo stadio per il derby: al suo fianco il boss di Spotify

Arsenal, Titì Henry è tornato allo stadio per il derby: al suo fianco il boss di Spotify

L'attaccante francese è tornato ad assistere allo stadio ad una partita dell'Arsenal al centro della scena: si è goduto la vittoria nel derby con il Tottenham con Daniel Ek, CEO di Spotify.

Redazione DDD

L'Emirates Stadium di Londra ha avuto un protagonista molto speciale domenica scorsa, anche se non proprio in campo, in occasione della vittoria dell'Arsenal sul Tottenham nel derby londinese. Thierry Henry ha puntato gli occhi su tutti quando è riapparso nello stadio dove è diventato leggenda con una maglia retrò che ha conquistato i social. Al suo fianco Daniel Ek, il co-fondatore e CEO di Spotify, l'applicazione musicale che è riuscita a diventare la piattaforma più forte del mercato e con la quale si è consolidata a Wall Street. Il suo look normalissimo gli avrebbe permesso di passare inosservato, anche se assistere ad una partita all'Emirates con Thierry Henry e non essere notati diventa un'impresa praticamente impossibile.

Grazie alla sua 'start-up', Daniel Ek è riuscito a rilanciare l'industria musicale con una piattaforma in cui sono già presenti gli artisti top internazionali e che milioni di persone consumano quotidianamente, gareggiando direttamente con Apple. Attualmente la società da lui guidata ha raggiunto un valore stimabile in 55mila milioni di dollari, il che gli ha fatto prendere in considerazione altri fronti di business che lo legano al mondo del calcio. Questo giovane nato a Stoccolma, figlio di una famiglia operaia, è un grande tifoso dell'Arsenal, il che spiega la sua presenza in tribuna con una leggenda dei Gunners. Soprannominato Spice, Daniel Ek ha avuto un inizio difficile dopo che suo padre ha lasciato la sua casa quando era solo un bambino , vivendo a Ragsved, nelle zone più modeste del sud di Stoccolma.

L'Arsenal è sempre stato un club che ha accolto i calciatori svedesi con grande successo, e in concomitanza con la presenza di Anders Limpar - calciatore 'cannoniere' negli anni '90 - Daniel Ek ha iniziato a seguire gli incontri della squadra londinese. Con il calcio come suo hobby principale, fin da giovanissimo aveva anche intenzioni chiare per il futuro: "Voglio fare meglio di Bill Gates", ha detto all'età di 11 anni.

 

tutte le notizie di