Atene, il governo greco infastidito dalla posizione dura dell’Uefa contro il Belgio: “Da noi allenamenti a metà maggio”

Atene, il governo greco infastidito dalla posizione dura dell’Uefa contro il Belgio: “Da noi allenamenti a metà maggio”

Il calcio in Grecia e i tempi della ripresa

di Redazione DDD

Il Sottosegretario allo sport del governo greco, Lefteris Avgenakis, ha sottolineato che tutto sarà fatto seguendo le istruzioni degli esperti e ha stimato che a metà maggio sarà possibile iniziare ad allenare le squadre: “Prima di tutto, aspetteremo il consiglio degli esperti e sulla base delle loro istruzioni inizieremo gradualmente, come sarà fatto con l’intera società, con l’apertura delle strutture sportive. A tal fine, giovedì si terrà una teleconferenza con i rappresentanti delle federazioni sportive che sono membri del Comitato olimpico greco. “La transizione deve essere molto attenta sia per i professionisti che per gli atleti dilettanti “, ha affermato l’esponente politico greco.

Il Sottosegretario allo Sport ha ribadito il suo fastidio per la posizione della UEFA sul Belgio che ha dichiarato la chiusura del campionato e ha osservato che soprattutto per le squadre di calcio, gli atleti avranno bisogno di due o tre settimane di preparazione prima dell’inizio del campionato: “Stimiamo che le sessioni di allenamento di calcio inizieranno a maggio. Siamo in una posizione migliore rispetto a qualsiasi altro paese in Europa, alla fine non li metteremo a rischio. Quel che è certo è che saremo in ritardo a vedere le competizioni con i tifosi dentro gli stadi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy