Colonia, solo tamponi negativi dopo i tre casi positivi: la squadra continua ad allenarsi e pensa al Magonza

Colonia, solo tamponi negativi dopo i tre casi positivi: la squadra continua ad allenarsi e pensa al Magonza

Nessuno dei giocatori entrati in contatto con i tre positivi è risultato infetto: buon umore per questo nella squadra

di Redazione DDD

Respiro di sollievo al Colonia. I 57 test effettuati domenica non hanno mostrato ulteriori casi di infezioni da Coronavirus all’FC Koln. Dopo che Ismail Jakobs, Niklas Hauptmann e Physio Daniel Schütz si erano dimostrati positivi nel primo round di test, l’intero team, nonché il personale tecnico e di supervisione, sono stati nuovamente gestiti dal Dr. Wisplinghoff e il risultato incoraggia. Soprattutto i giocatori che facevano parte del gruppo di allenamento con il giovane Jakobs dovrebbero essere particolarmente sollevati dal fatto di non essere stati infettati. Il Colonia avrebbe potuto essere colpito duramente, perché con Mark Uth, Sebastiaan Bornauw, Kingsley Ehizibue e il capitano Jonas Hector avevano contatti diretti con Jakobs ogni giorno.

Anche Rafael Czichos è sorpreso in positivo dal fatto che il suo test è stato negativo. Il difensore, che vuole tornare in squadra dopo una grave lesione alla colonna vertebrale, ha avuto almeno una settimana e mezza di allenamento individuale con Niklas Hauptmann. “Naturalmente siamo contenti dei risultati. Mostrano che il concetto di protezione dell’igiene e delle infezioni funziona e dà sicurezza ai giocatori. Vediamo che tutti gli sono rimasti ligi alle regole, altrimenti non tutti gli altri giocatori sarebbero stati testati negativamente. Nel centro sportivo di Geißbockheim, i giocatori si incontrano solo con compagni di squadra e dipendenti che sono stati testati due volte. Ma non possiamo mollare ora “, ha affermato Alexander Wehrle, amministratore delegato dell’FC Koln.

Dal momento che non ci sono nuove infezioni, per il momento non sono attesi ulteriori provvedimenti dal dipartimento della salute. Lunedì pomeriggio, quindi, l’allenamento è continuato senza soluzione di continuità su richiesta del club, tuttavia, espressamente a porte chiuse. Non ci sono state ulteriori partitelle e i gruppi si sono allenati su due campi di allenamento. L’intero team, il team di allenatori e di supporto e Alexander Wehrle si sono incontrati a porte chiuse per 35 minuti. Horst Heldt non vi ha preso parte: il capo sportivo aveva un altro appuntamento allo stesso orario. E’ stato discusso il programma per i prossimi giorni. La squadra ha deciso di vivere al Dorint-Hotel am Heumarkt da mercoledì. Da lì, il Colonia può quindi spostarsi a Geißbockheim o allo stadio Rhein Energie per allenarsi. Nel fine settimana dal 15 al 17 maggio, il riavvio dovrebbe finalmente riguardare il campionato e dopo aver perso il derby contro il Borussia Monchengladbach prima della sosta, il Colonia dovrebbe ripartire in casa contro il Magonza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy