Coppa di Bulgaria, siamo dilettanti ma pagateci: FC Partizan, finiti i soldi prima dello storico match con il Levski Sofia!

Mercoledì 21 ottobre c’è Partizan Cherven Bryag-Levski Sofia per la coppa di Bulgaria. Ai padroni di casa sono finiti i soldi: si giocherà?

di Redazione DDD

Il futuro del Partizan Cherven Bryag, siamo nel nord della Bulgaria nella provincia di Pleven,  è in serio dubbio, dopo che la dirigenza del club ha annunciato di avere difficoltà finanziarie. Come è noto, il Partizan deve giocare con il Levski Sofia negli ottavi di finale del torneo di Coppa di Bulgaria mercoledì 21 ottobre. I giocatori di Cherven Bryag devono prendere 6 bonus e 1 stipendio. Di conseguenza, gli allenamenti della squadra sono stati sospesi. I giocatori del Partizan bulgaro sono dilettanti, alcuni fanno anche i contadini, e se la vertenza rientrerà avranno comunque trovato il modo di tenersi in allenamenti con il loro lavoro…E se dovessero giocare e magari vincere, si consoleranno bevendo e mangiando un bell’agnello…

Ecco cosa hanno scritto in una nota i giocatori Partizan: “Alla vigilia della prestigiosa partita casalinga del Levski, i giocatori del Partizan hanno voluto informare il pubblico sulla grave crisi finanziaria in cui si trova il club. Al momento, i debiti accumulati verso i giocatori ammontano a 6 bonus. e 1 stipendio. Le somme non pagate, così come la mancanza di comunicazione sulla questione con i rappresentanti del Comune di Cherven Bryag, fanno sorgere la necessità di misure severe da parte dei giocatori”. Ad oggi il processo di allenamento è sospeso fino a quando almeno una parte degli obblighi nei confronti dei giocatori non saranno estinti. Inoltre, i giocatori avvertono che è in discussione anche lo svolgimento delle due gare interne contro Spartak Pleven in campionato e Levski Sofia in coppa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy