Dalla prima Juve di Conte al Deportivo Maldonado in Uruguay: Estigarribia sta ancora correndo…

Dalla prima Juve di Conte al Deportivo Maldonado in Uruguay: Estigarribia sta ancora correndo…

Marcelo Estigarribia ha raccontato i motivi che lo tenevano lontano dagli argentini del Colón di Santa Fè. Il centrocampista paraguaiano, attualmente al Deportivo Maldonado nella massima serie dell’Uruguay, ha fatto riferimento alla sua permanenza in Argentina e al suo arrivo nella squadra uruguaiana.

di Redazione DDD

Membro della squadra paraguaiana nella Copa América 2011 e nelle qualificazioni ai Mondiali di Sud Africa 2010 e Brasile 2014, Marcelo Estigarribia ha attraversato squadre italiane come Juventus, Sampdoria e Atalanta, fino a quando nel 2017 è finito al Colón di Santa Fè, in Argentina. Era sempre una mezz’ala interna o esterna a sinistra, ma ora lo usano come esterno puro. Come ha raccontato al programma Hora 25 su Radio Oriental, l’ex incursore della prima Juve di Antonio Conte non ha esitato a partire per l’Uruguay per via del suo legame con la società sportiva che da anni gestisce il Deportivo Maldonado, che è la stessa che possiede il suo cartellino. Tuttavia, chiarisce di non aver preso la decisione unicamente per rispettare un contratto.

“Avevo molte possibilità di rinnovare con Colón, ma c’era incertezza sulla questione della pandemia. Sono tornato da Santa Fe in Paraguay con tutta la mia famiglia. Quando si è presentata questa possibilità, dato che appartengo al gruppo del Deportivo Maldonado e ho un contratto fino a fine anno, ho parlato con la società e con Francisco Palladino per la dirigenza, che mi ha parlato del progetto del club”, ha spiegato. “La mia idea era di giocare, prendere ritmo e non perdere tempo. Il progetto è serio e volevano che venissi. Hanno fatto tutto il necessario e mi hanno trovato una casa e dei permessi per volare dal Paraguay. Tutto è stato reso più facile. È una nuova esperienza e non mi considero arrivato per adempiere a un contratto; Sono venuto per aiutare il più possibile”. Estigarribia, che tutti chiamano Chelo, ha esordito contro il Peñarol con una vittoria per 2-0 nei 90 minuti e poi ripetuta 1-0 in visita al River Plate. È uscito all’intervallo nella sconfitta per 3-0 in casa del Torque e ha giocato di nuovo l’intera partita nella vittoria esterna per 2-1 su Plaza Colonia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy