DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

LILLE PRENDE POSIZIONE

Derby du Nord, “Siamo disgustati”…tifosi del Lille furiosi dopo le sanzioni della Disciplinare

Derby du Nord, “Siamo disgustati”…tifosi del Lille furiosi dopo le sanzioni della Disciplinare

A seguito degli incidenti del derby a Lens, per i tifosi del Lille è vietato recarsi negli stadi della Ligue 1 fino alla fine di dicembre

Redazione DDD

Dopo gli scontri sul campo e la sospensione temporanea del derby di settembre tra Lens e Lille, mercoledì sera la commissione disciplinare della Lega ha emesso il proprio verdetto. Risultato: squalifica di un punto per i due club, due partite a porte chiuse (già scontate) per il Lens e squalifica per i tifosi del Lille fino a fine anno. Una decisione che proprio non va giù ai dirigenti e ai tifosi del club del nord campione di Francia in carica. I tifosi del Lille non potranno seguire la squadra nemmeno sul campo del Psg, saranno out per sei trasferte fra cui quella per la partita in programma al Parc des Princes il 29 ottobre.

“E' una pessima decisione perché il vero responsabile è l'organizzatore della partita, ovvero il Lens. Siamo disgustati e ci facciamo tante domande sulla Lega. È vergognoso da parte loro. Come al solito, la Lega non si prende le sue responsabilità. Abbiamo le stesse sanzioni del Lens, i cui tifosi hanno invaso il campo. E abbiamo le stesse restrizioni del Marsiglia, già colpito da tre incidenti dall'inizio della stagione [a Montpellier, Nizza e Angers]. Non è normale", afferma Franck Deffenain, proprietario del caffè Le Chagnot e responsabile della sezione Tourcoing Nord dei tifosi del Lille. Come il Lens, anche il Lille è stato condannato a una pena sospesa. Ma se i Sang et Or hanno già scontato le due partite a porte chiuse che la commissione aveva imposto loro in via precauzionale subito dopo il derby, il Lille avverte una mano particolarmente pesanti con queste trasferte vietate fino al 31 dicembre.

Anche Olivier Létang, il presidente del Lille, è intervenuto sul tema: “È una decisione molto sorprendente e totalmente ingiusta per non dire altro. Vi ricordo che il Lille non è stato l'organizzatore dell'incontro e che i nostri sostenitori non hanno mai lasciato le tribune del settore ospiti dello stadio di Lens durante gli incidenti. Il problema di fondo non è ancora risolto e non lo sarà mai se non si esce dai dibattiti faziosi", ha detto il massimo dirigente, che ha però ignorato la presenza di teppisti provenienti da Lille durante il derby. Elementi che hanno indubbiamente spinto la commissione a colpire duro come le dichiarazioni del sottoprefetto di Lens che aveva dichiarato poco dopo la partita che i sedili strappati provenivano "dalla tribuna del Lille".

tutte le notizie di