DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

A TUTTO STOLE...

Dimitrievski, il portiere macedone anti-Italia: gioca con la maglia del River, ma ama il Boca…

Dimitrievski, il portiere macedone anti-Italia: gioca con la maglia del River, ma ama il Boca…

Il portiere che gli Azzurri non sono riusciti a battere rivela il suo amore per gli Xeneizes, prima dello spareggio decisivo col Portogallo

Davide Capano

Anche se gioca per un club che indossa una maglia identica a quella del River Plate, Stole Dimitrievski ama l’azul y oro... Sì, perché il portiere del Rayo Vallecano, dopo aver fatto la storia con la Macedonia del Nord eliminando l’Italia dal Mondiale, e prima di giocare contro il Portogallo per un posto in Qatar, ha rivelato la sua devozione per il Boca Juniors e Lionel Messi.

È stato proprio il 28enne estremo difensore a spiegare il tutto nel programma “SportsCenter” di ESPN, chiarendo che il suo rapporto con Óscar Trejo e Advíncula, compagni nel Rayo, ha avuto un’influenza: “Ho una squadra in Argentina: il Boca Juniors. Ho parlato molto con Óscar Trejo, che ha giocato nel Boca e gli ho sempre detto di portarmi. Ho anche una affinità con Luis Advíncula, che ora è in rosa (fino all’estate scorsa giocava a Vallecas, nda). Mi piace molto la passione dei tifosi... devo andare in Argentina per mangiare un ‘asado’ e andare a La Bombonera, senza alcun dubbio”.

“Per via dei giocatori argentini con cui ho vissuto – continua Dimitrievski –, ho provato il mate e mi piace, ma senza zucchero, amaro. Ho provato anche l’arrosto e il fernet. E non so ballare, ma ascolto la cumbia”.

Uno degli eroi della Macedonia del Nord parla anche del collega dell’Argentina: “Mi piace Dibu Martínez. L’ho visto quando giocava a Getafe e ora all’Aston Villa. Mi piace il suo gioco ai rigori con i rivali. Ma con Messi non farebbe mai una cosa del genere, non può essere distratto psicologicamente perché è molto forte. Lo seguo nel campionato inglese Dibu, ma anche Rulli e Musso sono molto bravi. Mi piace vedere Messi, è il migliore di tutti i tempi e il rivale più duro che ho affrontato nella mia carriera”.

 (Photo by Denis Doyle/Getty Images)

(Photo by Denis Doyle/Getty Images)

Anche se la Pulce non è il più grande totem per Stole: “Parlo di Pandev e mi impressiono perché per noi è un riferimento. Per quanto Maradona o Messi sia importante per l’Argentina, così è Pandev per la Macedonia. Per noi, vederlo in una Coppa del Mondo sarebbe unico. Sarei più felice per lui che per me. È una persona molto ammirevole, è più grande come persona che come giocatore”.

In chiusura, Dimitrievski aggiunge: “Il nostro massimale è battere il Portogallo e qualificarsi per la Coppa del Mondo. Anche se dopo aver battuto Germania e Italia come ospiti, l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è battere l’Argentina e sollevare la Coppa, ah”.

tutte le notizie di