Gonzalo Mastriani: “Bernardeschi ha sempre avuto fiducia in sè stesso, in Perù si parla solo di Lapadula”

Il 27enne attaccante uruguaiano ex Parma ed ex Crotone oggi gioca in Ecuador ma conserva ottimi ricordi dell’Italia: le sue parole sull’ex compagno di squadra Bernardeschi, ma anche su Cavani e Lapadula…

di Redazione DDD

L’Italia l’ha solo accarezzata: Gonzalo Mastriani aveva realizzato il suo sogno da bambino, ma purtroppo è finito troppo presto. “L’interesse del Parma nei miei confronti per me fu la gloria. Crotone? Ricordi bellissimi, lo stadio era sempre pieno”, ha affermato Mastriani ai microfoni di EuropaCalcio.it, che spiega il motivo per il quale non è riuscito ad esprimere il suo potenziale in Italia: “Senza dubbio pesò molto l’aspetto economico: dei due anni che sono stato lì, non fui pagato per 5 mesi. Ero giovane. Questo pregiudicò la mia concentrazione”. Gonzalo Mastriani ricorda con piacere il periodo trascorso al Crotone con Federico Bernardeschi: “aveva molta fiducia in se stesso e sono sicuro che questo lo ha portato dove è oggi”, ed elogia la scelta di Lapadula di vestire la maglia della Nazionale peruviana: “In Perù si parla quasi esclusivamente di lui”. In patria Mastriani è stato paragonato più volte a Cavani e ancora oggi è orgoglioso di questo accostamento: “Edinson è uno dei calciatori che ammiro di più, per questo motivo tendo a imitarlo”; però il futuro, per lui, è ancora sconosciuto: “Voglio cercare una sfida importante in qualche grande squadra con una pressione in più per mettermi alla prova. Penso di essere maturato”. Come giudichi la tua esperienza in Ecuador al Guayaquil City? “Davvero positiva. Sto trovando la mia stabilità nel club e voglio raggiungere dei traguardi importanti, come ad esempio diventare il goleador della squadra; voglio sentirmi importante. Il nostro è un gruppo interessante, passo a passo stiamo cercando di far crescere il club; l’obiettivo è poter partecipare a tornei internazionali”.

Sei stato compagno di squadra di Bernardeschi in rossoblu. Che ricordi hai? “Federico aveva lasciato la Fiorentina per farsi le ossa in Serie B. Appena arrivò, mostrò da subito il suo grande potenziale; ricordo che aveva molta fiducia in se stesso e sono sicuro che questo lo ha portato dove è oggi”. Gianluca Lapadula ha ricevuto in tempi molto rapidi la documentazione necessaria per giocare con il Perù. Secondo il tuo parere è la scelta giusta per lui? “Penso che sia un’ottima scelta, so che in Perù si parla quasi esclusivamente di lui. Gianluca giocherà i gironi di qualificazione più difficili al mondo e potrà dimostrare il suo potenziale per una Nazionale in crescita come il Perù”. Presente e futuro di Gonzalo Mastriani: “E’ una bella domanda. Credo che il presente sia molto buono, sono soddisfatto, anche se sto cercando di finire quest’anno così difficile nella maniera migliore. Per quanto riguarda il futuro penso sempre che sia incerto, voglio cercare una sfida importante in qualche grande squadra con una pressione in più per mettermi alla prova; in questo momento penso di essere maturato e voglio dimostrarlo a me stesso. Però, ripeto, al momento il futuro è sconosciuto perché appartengo al Guayaquil City e non si sa quali offerte potrebbero arrivare. Spero di crescere sotto tutti gli aspetti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy