SCOPPIA IL CASO

Il derby degli “amici” a Rosario, Tevez distrugge “Chapa” Retegui: “Traditore, il fútbol non è per ca**sotto”

Il derby degli “amici” a Rosario, Tevez distrugge “Chapa” Retegui: “Traditore, il fútbol non è per ca**sotto” - immagine 1
Apache furibondo…

Redazione DDD

di Sergio Pace -

Sono dure le parole di Carlos Tevez, neo allenatore del Rosario Central, che testimoniano la sua rabbia e la sua delusione per essere stato tradito dall’amico Carlos “Chapa” Retegui, ex giocatore di hockey su prato argentino.

Tevez: "Mi aveva promesso che sarebbe stato con me in questa avventura"

Il 52enne di San Fernando aveva promesso a Tevez che lo avrebbe seguito in qualità di assistente allenatore al Rosario Central, salvo poi rinunciare per il ruolo che già ricopre come Segretario dello Sport della città di Buenos Aires.

Il derby degli “amici” a Rosario, Tevez distrugge “Chapa” Retegui: “Traditore, il fútbol non è per ca**sotto”- immagine 2

Dopo l’ultima sconfitta delle Canallas contro l’Aldosivi, Tevez non le ha mandate a dire a “Chapa”. Queste le sue dichiarazioni a Tyc Sports: “Retegui è stato negligente. Ha preferito un impegno politico piuttosto che seguire il suo sogno. Ha infranto la parola data a me, ai miei fratelli e alla mia famiglia. Ho scoperto della sua decisione solo tramite i giornalisti e questo mi ha fatto molto male. Mi aspettavo che si facesse avanti e me lo dicesse in faccia. Il calcio non è per c***sotto, devi alzare il petto e guardare avanti”. Tevez poi spiega cosa avrebbe potuto portare Retegui al club: “Sarebbe stato importante, avrebbe avuto una visione diversa. Viene dall’hockey e conosce altri tipi di movimenti diversi da quelli del calcio”. Conclude così Tevez: “Adesso la cosa più importante è andare avanti, ma non gli parlerò più”.

tutte le notizie di