Il derby e l’errore di Ortolà, solidali i compagni di squadra e gli ex portieri: seccato il tecnico del Tenerife “Ci vuole più intensità”

Le reazioni all’errore di Ortolà nel derby delle Canarie Tenerife-Las Palmas 0-1. Fran Fernandez, allenatore del Tenerife, non fa sconti: “Ci è costato la partita…”

di Redazione DDD

Fran Fernández sta vivendo le sue ore più complicate come allenatore del Tenerife. La sconfitta nel derby delle Canarie ha posto ancora una volta la lente d’ingrandimento sui risultati ottenuti dalla squadra nel primo terzo di campionato (tre sole vittorie in una dozzina di partite). Un altro errore individuale, in questo caso del portiere Adrián Ortolá, ha impedito ai biancazzurri dell’isola di raggiungere un risultato positivo allo stadio Gran Canaria e ha messo in dubbio i miglioramenti che si erano intravisti nelle ultime partite. L’allenatore andaluso si è rammaricato che, dopo un buon primo tempo, “in cui eravamo superiori anche se non siamo riusciti nell’ultimo passaggio, siamo passati al secondo tempo facendo un fallo inutile e con un errore del portiere che non è normale vedere nel calcio professionistico. Sono sicuro che Ortolà è molto infastidito da quello che è successo, ma ci è costato la partita. Con Ortolá non c’è niente di cui parlare, siamo professionisti e non c’è niente da dire”, ha commentato Fran Fernández.

Il portiere, da parte sua, ha fatto un passo avanti attraverso i suoi social e si è scusato con i tifosi di Tenerife: “Vorrei chiedere scusa a tutti voi”, e poi diversi altri pernsieri. Le sue parole hanno trovato un’eco immediata tra i suoi compagni di spogliatoio, come Ramón Folch, Bruno Wilson, Borja Lasso e Fran Shashoua, e anche altri che hanno fatto parte di Tenerife in passato, come Dani Gómez, oltre ad avere la solidarietà di altri portieri come Edgar Badía e colleghi di altri club come Vicente Gómez, Saúl García, Pablo Íñiguez, Dani Romera o Borja Valle .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy