Il governo catalano: “impossibile” che ci sia il pubblico al Camp Nou per il Clasico Barcellona-Real Madrid

Sebbene il presidente blaugrana Bartomeu abbia presentato un protocollo per ricevere i tifosi al Camp Nou nelle competizioni UEFA, le autorità locali non vogliono rischiare di generare un focolaio di coronavirus nella regione.

di Redazione DDD

Il ministro della Salute del governo catalano, Alba Vergés, ha dichiarato che sarà “impossibile” autorizzare il pubblico a entrare al Camp Nou per la partita della Liga tra Barcellona e Real Madrid, o per la partita di Champions League contro il Ferencvaros, a causa dell’evoluzione della pandemia in Catalogna. È quanto ha indicato Vergés oggi in un’intervista a Radio Catalunya, in cui ha sottolineato che, d’altra parte, il Barcellona non ha inviato al Dipartimento della Salute o al Procicat, per il momento, la sua proposta su come svolgere le partite eventualmente con i tifosi. Il Barcellona sostiene il contrario.

Photo by David Ramos/Getty Images

Il Barça ha infatti presentato alla Generalitat il protocollo “Spazio pulito e sicuro” per poter ricevere il pubblico al Camp Nou. Dal canto suo, la Uefa autorizza che negli incontri delle sue competizioni ci sia una capienza fino al 30 per cento degli stadi, ma soggetta all’approvazione delle autorità sanitarie locali. Tuttavia, il responsabile della Salute ha chiarito che, nelle attuali condizioni in cui si sta sviluppando la pandemia, non può essere autorizzato, per il momento, che il Barça torni a giocare le proprie partite al Camp Nou con la presenza dei tifosi sugli spalti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy