Il Leeds attacca e crea, ma al 91′ arriva la beffa: l’1-1 del Derby County

Il Leeds attacca e crea, ma al 91′ arriva la beffa: l’1-1 del Derby County

Championship inglese: il Leeds resta in testa in Seconda divisione, ma Bielsa mastica amaro per il pareggio del Derby

di Redazione DDD

Il Leeds ha sciupato molte occasioni per assicurarsi la vittoria a Elland Road e ha finito per perdere punti per la terza volta in quattro partite di campionato casalinghe. Il Derby County, che ha battuto la squadra dello Yorkshire negli spareggi del campionato della scorsa stagione, è stato surclassato per lunghi periodi nel “derby di Brian Clough” prima che il sostituto Chris Martin completasse una bella azione collettiva al 91esimo minuto, con un bel tiro basso che ha battuto Kiko Casilla, portiere del Leeds, per l’1-1 finale

Lo sfortunato autogol nel primo di Max Lowe, che aveva portato in vantaggio il Leeds, era il simbolo della differenza tra le due squadre poiché i Rams non erano in grado di minacciare seriamente il Leeds: “Questo è successo molte volte a noi, ma oggi il pareggio è il risultato peggiore”, ha detto Marcelo Bielsa, allenatore del Leeds, a fine gara, “Hanno creato un solo pericolo in tutta la partita. Abbiamo creato forse 10 o 12 occasioni. Abbiamo giocato 60 minuti molto bene, forse i migliori da quando alleno questa squadra. Ma gli ultimi 15 minuti sono stati piatti, non siamo riusciti a controllare la fine della partita. Quando si perde un punto in questo modo è difficile ammettere i motivi per cui è accaduto. Ma abbiamo iniziato a giocare a lungo piuttosto che da linea a linea.”

Patrick Bamford ha perso numerose occasioni per fare il 2-0, il Leeds resta in testa al campionato, davanti allo Swansea per differenza reti dopo che il club gallese ha pareggiato 0-0 a Bristol City. La drammatica conclusione di Elland Road è stata un altro capitolo di una rivalità sviluppata durante la scorsa stagione. Questo è stato il primo incontro dopo la straordinaria vittoria della semifinale di play-off dei Rams (eliminati poi dall’Aston Villa in finale e non saliti a loro volta in Premier League) ai danni del Leeds a maggio, quattro mesi dopo lo “spygate” di gennaio, quando un membro dello staff di Leeds è stato sorpreso ad agire sospettosamente fuori dal campo di allenamento del Derby County prima del loro appuntamento in campionato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy