Inizia oggi una settimana importante per la Dinamo Zagabria: prima la finale di Coppa di Croazia e poi il derby eterno con l’Hajduk. Due gare da vincere per chiudere al meglio la super stagione fatta finora.

Inizia oggi una settimana importante per la Dinamo Zagabria: prima la finale di Coppa di Croazia e poi il derby eterno con l’Hajduk. Due gare da vincere per chiudere al meglio la super stagione fatta finora.

di Emanuele Landi

di Emanuele Landi –

Dinamo Zagabria testa alla finale e cuore al derby eterno. I campioni di Croazia, del resto, oggi alle 18, si giocano l’atto conclusivo della Coppa nazionale contro il Rijeka. L’obiettivo è replicare il doblete della scorsa stagione. Il campionato, infatti, è stato vinto con un enorme distacco sulle due rivali (+23 sul Rijeka e + 27 sull’Hajduk) ma domenica la stagione si chiude col derby. Atto quarto tra Dinamo e Hajduk, con i campioni di Croazia imbattuti quest’anno: due vittorie per 1-0 ed un pari (0-0) che richiedono, quindi, l’ultimo sforzo per chiudere in bellezza una super stagione. Con l’happy ending sarebbe sì da ricordare quest’annata: la Dinamo Zagabria, di fatti, è arrivata fin agli ottavi di Europa League eliminato dal Benifca, ha rivinto il campionato e cerca la doppietta con la coppa di Lega.

Mancano due finali, però, da vincere: una col Rijeka per il trofeo nazionale, l’altra con l’Hajduk nel derby più sentito in Croazia per l’onore. Il team di Zagabria contro quello di Fiume si sfideranno sul campo neutro della città di Pula. Ore 18 all’Aldo Drosina, sede delle partite dell’ NK Istra 1961, appuntamento tra le squadre che nelle ultime due stagioni hanno vinto la coppa. Dopo essersi liberate in semifinale di Osijek e Zapresic vanno entrambe a caccia del trionfo per ampliare il palmares. Su 27 edizioni di Hrvatski nogometni kup (Coppa di Croazia) sono 15 i successi della Dinamo e 4 del Rijeka.

Storia diversa, invece, per quanto riguarda il derby eterno. Al Maksimir di Zagabria la Dinamo vuole salutare i propri tifosi in festa. L’ultimo precedente al Poljud, lo scorso 3 aprile, finì 1-0 per i Bad Blue Boys con rete di Gavranovic. Non perde in casa un derby dal febbraio 2018 e in questa stagione nelle super sfide tra i ricchi (Dinamo) e poveri (Hajduk) non ha subito gol. La formazione, infatti, allenata da Bjelica oltre a contare a talenti come Dani Olmo, seguito dal Milan, e Bruno Petkovic, ex Trapani e Bologna vanta di un’ottima difesa in campionato. La 1. HNL Liga, del resto, ha visto finora solo 19 goal subiti dalla capolista in 35 partite.

Stagione quasi irripetibile, quindi, per l’ex tecnico de La Spezia, giunto alla corte di Zagabria  nella scorsa estate. L’obiettivo della prossima stagione sarà cercare almeno di passare un turno in UCL. Per chiudere bene quest’annata, invece, ci sono ancora due finali da conquistare. Entrambe hanno la stessa importanza perché vincere la finale ma perdere il derby sarebbe uno smacco per la Dinamo. Ecco perché queste sono due partite da non fallire. La lunga settimana del derby è appena cominciata in Croazia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy