Islanda, Sigthorsson dopo il Covid: il derby di Stoccolma e la qualificazione a Euro 2021 per ripartire

L’attaccante islandese Kolbeinn Sigthorsson spera di concludere un anno segnato dagli infortuni e dal Covid-19 vincendo il derby di Stoccolma con il suo club AIK e aiutando il suo paese a qualificarsi per gli Europei.

di Redazione DDD

Tutto il calcio è stato ribaltato dalla pandemia di coronavirus, ma Sigthorsson ha sofferto più degli altri. Ha contratto il virus prima dell’inizio della stagione svedese e da allora ha lottato con altri infortuni. Tuttavia, il 30enne ex Nantes e Galatasaray ha detto alla Reuters di essere al top della forma prima della settimana più cruciale del suo anno sportivo: “Ho avuto il Covid-19 all’inizio della pre-stagione. Ero malato, avevo perso ogni senso del gusto e dell’olfatto e questo ha sconvolto tutta la mia pre-stagione. Mi ci è voluto un pò per ricominciare a sentirmi bene”, ha detto, aggiungendo che i suoi sensi del gusto e dell’olfatto non erano ancora completamente tornati, diversi mesi dopo: “È particolarmente difficile mettersi in forma per le partite e mantenersi in forma senza avere minutaggio nel pre-campionato, e questo mi ha procurato qualche infortunio in più. Adesso mi sento in forma e sono pronto a fare una buona impressione per il resto della stagione “.

Kolbeinn Sigthorsson nel 2016 (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

L’attaccante, entrato a far parte dell’AIK nel marzo 2019 dopo aver terminato il suo contratto con il club francese del Nantes, spera che il derby di oggi contro i campioni di Svezia del 2019, il Djurgarden, sarà il primo passo: “Abbiamo avuto una buona serie di risultati di recente e il derby è ancora sempre una partita molto importante per noi, anche se non ci saranno tifosi”, ha spiegato. “Il Djurgarden è una buona squadra e sarà una partita difficile, ma il modo in cui abbiamo giocato negli ultimi mesi ci dà una bella sensazione in vista della partita”. Con il rinvio degli Euro al 2021 e il contratto di Sigthorsson con l’AIK fino a dicembre del prossimo anno, è consapevole che potrebbe non giocare mai più di fronte al tutto esaurito dei fan appassionati del suo club. “Personalmente, non sono sicuro che ci saranno molti tifosi ammessi negli stadi nel 2021 e ho pensato a questa possibilità”, ha detto. “Ovviamente è diverso non avere i nostri tifosi che ci supportano sugli spalti… ma sappiamo cosa si aspettano da noi.” Dopo il derby si unirà ai suoi compagni di squadra islandesi in vista dei playoff di Euro 2020 con l’Ungheria giovedì a Budapest.

Sigthorsson faceva parte della squadra islandese che ha raggiunto le prime finali importanti a Euro 2016. Ma l’ex giocatore dell’AZ Alkmaar e dell’Ajax ha detto che le aspettative sono cambiate per la piccola nazione di circa 330.000 abitanti: “Sì, penso che abbiano aspettative maggiori rispetto a prima del 2016. Ho sentito che a Budapest ci saranno circa 20.000 persone, ma verremo ben preparati”, ha detto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy