DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

EVERTON, ALLE FONTI DEL CASO VOODOO

La mamma di Lukaku e il voodoo, tutto risale al 2017-18: Everton, la versione di Farhad Moshiri

MILAN, ITALY - JANUARY 26: Romelu Lukaku of FC Internazionale celebrates with Arturo Vidal after scoring their team's first goal  during the Coppa Italia match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on January 26, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

La vicenda voodoo è un fatto di cronaca, come confermano le dichiarazioni rilasciate nel gennaio 2018 all'Everton dal miliardario britannico-iraniano Moshiri

Redazione DDD

Nel gennaio del 2018, il principale azionista dell'Everton, Farhad Moshiri, aveva affermato che Romelu Lukaku si era rifiutato di prolungare il suo contratto al Goodison Park dopo che un messaggio voodoo gli diceva di unirsi al Chelsea. Lukaku era ormai stato venduto sei mesi prima, estate 2017, al Manchester United per 75 milioni di sterline dopo aver rifiutato un contratto del valore di 140.000 sterline a settimana all'Everton a marzo 2017. Il nazionale belga avrebbe prolungato la sua permanenza al Goodison Park se non fosse stato per un intervento religioso, secondo quanto emerso all'epoca all'assemblea generale dell'Everton. Alla fine della riunione del gennaio 2018 un azionista chiese al consiglio di amministrazione del club perché Lukaku era stato venduto.

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Il miliardario britannico-iraniano aveva risposto: “Con Romelu ho sprecato due estati cercando di trattenerlo. La prima estate ho passato tre mesi con il suo agente, lui, sua madre e la sua famiglia e siamo riusciti a trattenerlo per un altro anno. Poi, la scorsa estate, gli abbiamo offerto un ingaggio migliore rispetto al Chelsea. Qualunque cosa offrissero, l'abbiamo eguagliata, ma non voleva restare. Voleva giocare per il Chelsea in quel momento. Posso assicurare che abbiamo provato di tutto per mantenere Romelu. Se dicessi cosa gli abbiamo offerto non ci credereste. Gli abbiamo offerto un accordo migliore di Chelsea e il suo agente è venuto a Finch Farm per firmare il contratto. Robert Elstone, amministratore delegato dell'Everton, era lì, tutto era a posto, c'erano alcuni giornalisti fuori, poi durante la riunione Romelu ha chiamato sua madre. Ha detto che era in pellegrinaggio in Africa o da qualche parte e aveva ricevuto un messaggio voodoo che gli diceva che doveva andare al Chelsea".

tutte le notizie di

Potresti esserti perso