La Nazionale tedesca scende in campo contro il Coronavirus: donati 2.5 milioni di euro per l’emergenza

La Nazionale tedesca scende in campo contro il Coronavirus: donati 2.5 milioni di euro per l’emergenza

La Nazionale tedesca, attraverso l’apporto di diversi giocatori, ha donato 2,5 milioni di euro al fine di combattere l’emergenza Coronavirus.

di Redazione DDD

La squadra nazionale tedesca ha annunciato che donerà un totale di 2,5 milioni di euro per far fronte alla crisi Coronavirus . “Ogni gesto, ogni aiuto conta”, afferma il messaggio congiunto del team. “Siamo tutti in campo più che mai”: su Instagram si sono espressi Manuel Neuer, Luca Waldschmidt, Joshua Kimmich e molti altri giocatori con messaggi video. Matthias Ginter, per esempio, ha affermato: “Come squadra nazionale, anche noi vogliamo fare la nostra parte. Diamo l’esempio stando insieme in questo momento difficile.”

Nel suo messaggio, Leon Goretzka allude all’urgente raccomandazione di limitare i contatti sociali: “Mantieni la salute e soprattutto resta a casa. Spero di rivederti presto sul campo di calcio”. Il calcio è attualmente fermo, la salute umana e il contenimento del virus sono fondamentali. Oliver Bierhoff alla conferenza stampa digitale della Federcalcio ha detto la sua sul gesto della Nazionale: “Sono stato contento che noi come squadra nazionale abbiamo rapidamente deciso di rilasciare aiuti di emergenza al fine di inviare un segnale e chiarire che stiamo dimostrando solidarietà e vogliamo supportare le persone “, ha affermato il direttore delle squadre nazionali e dell’accademia. “Ora è richiesto in tutte le aree che agiamo come una squadra. Come una squadra di tutta la Germania.”

Nel suo videomessaggio, il capitano Neuer è entusiasta di questa manifestazione di solidarietà e allo stesso tempo fa riferimento alle numerose piattaforme di aiuto su Internet attraverso le quali le persone possono sostenersi a vicenda, ad esempio il sito Web https://wirhelfen.eu/: “Pensiamo è bello quale quadro la nostra società stia dando al momento. Lo si può vedere negli ospedali, nelle case degli anziani, nei supermercati o nelle farmacie come lavorano lì. È fantastico!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy