La Premier cambia strada: le partite tornano in Pay per view: lo United a Newcastle e il Liverpool contro lo Sheffield

Nuovi accordi in Inghilterra con BT Sport e Sky Sports

di Redazione DDD

La Premier League ha stipulato un accordo con le emittenti televisive nazionali per la trasmissione in pay-per-view di partite al di fuori di quelle nelle normali fasce orarie di trasmissione. Finora in questa stagione, BT Sport e Sky Sports hanno trasmesso tutte le partite della Premier League come parte dei loro pacchetti calcistici esistenti, una misura temporanea dovuta al divieto di presenza per gli spettatori negli stadi a causa della pandemia. Ma con il nuovo piano provvisorio, quelle partite al di fuori dei normali slot delle partite in tv, quelle principalmente nella fascia oraria locale di sabato alle 15.00, saranno ora disponibili solo per l’acquisto tramite piattaforme pay-per-view.

“In base a questi nuovi accordi, le attuali selezioni delle partite in diretta rimarranno in vigore e verranno trasmesse normalmente”, ha fatto sapere la Premier League in una nota: “Inoltre, le cinque partite per ogni giornata non ancora selezionate saranno messe a disposizione dei tifosi in modalità pay-per-view, accessibili tramite le piattaforme BT Sport Box Office e Sky Sports Box Office. “L’accordo sarà regolarmente riesaminato in consultazione con i club e in linea con qualsiasi decisione presa dal governo in merito al ritorno degli spettatori negli stadi”, ha aggiunto. Tra le partite che probabilmente saranno in pay-per-view secondo la nuova formula ci sono la partita del Manchester United sul campo del Newcastle United il 17 ottobre e la partita casalinga del Liverpool contro lo Sheffield United il 24 ottobre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy