L’Hotel “Quarantena”: 7 giocatori Hoffenheim positivi, grafica “sorridente” di dubbio gusto

L’Hoffenhein fa 3-3 ma quanti assenti…

di Redazione DDD

Sette giocatori dell’Hoffenheim positivi al test del virus prima del 3-3 di ieri contro lo Stoccarda: Kevin Vogt, Sebastian Rudy, Ishak Belfodil, Robert Skov, Munas Dabbur, Jacob Bruun Larsen e più recentemente Sargis Adamyan, che probabilmente è stato infettato in Nazionale armena. I risultati dei test per Ihlas Bebou (Togo), Diadie Samassekou (Mali), Kevin Akpoguma (Nigeria) e Mijat Gacinovic (Serbia) erano ancora in sospeso prima di scendere il campo. “Con il terzo, quarto giocatore positivo pensi: questo è probabilmente un brutto scherzo”, ha sospirato il direttore sportivo del club Alexander Rosen, che non ha saputo spiegare l’accumulo di risultati positivi nei test: “Il tracciamento è, come ovunque, molto complicato. Forse è arrivato  un cosiddetto super-untore”, ha ipotizzato il direttore sportivo. Non lo ha messo di buon umore la grafica di Sky Sport Germania che sembra trasformare la quarantena Hoffenheim in un grand hotel del sorriso…

Proprio per questo l’allenatore dell’Hoffenheim aveva rinnovato le sue critiche alle partite internazionali degli ultimi dieci giorni. E dal canto suo Rosen aveva già emesso un avvertimento a metà ottobre, quando l’attaccante Andrej Kramaric (Croazia) e il compagno di squadra Kasim Adams (Ghana) erano tornati dalle loro trasferte internazionali in quanto contagiati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy