DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio estero

Ligue 1, classifica congelata e via ai ricorsi: il Lione fuori dall’Europa non ci sta

KINGSTON UPON THAMES, ENGLAND - APRIL 28: Jean-Michel Aulas Owner and President of Olympique Lyonnais during the Women UEFA Champions League semi final match between Chelsea and Olympique Lyonnais on April 28, 2019 in Kingston upon Thames, United Kingdom. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Il Lione annuncia di fare ricorso contro la Ligue 1, che congelando le classifiche, ne ha decretato l'esclusione dall'Europa per la prima volta dopo 20 anni

Consuelo Motta

Le sorti della Ligue 1 sono ormai definite. Secondo quanto riporta l'Equipe, a seguito dell'emergenza Coronavirus la Lega francese avrebbe trovato un accordo per il congelamento della classifica, decretando quindi dei verdetti alla luce di una situazione di classifica parziale. Decisione che ha fatto arrabbiare soprattutto il Lione, che rimarrebbe così fuori dall'Europa e che minaccia di procedere per vie legali.

Il criterio per definire la classifica sarebbe quello di calcolare il numero di punti in rapporto alle partite giocate, anche perché l’ultima giornata disputata non si è ancora conclusa. Oltre a decretare il PSG campione di Francia, l'attuale situazione di classifica vedrebbe Amiens e Tolosa retrocesse in League 2, e Lorient e Lens promosse invece in Ligue 1. Ma non solo: senza giocare la finale della Coppa di Francia e della Coppa di Lega Lille, Reims e Nizza si classificherebbero automaticamente in Europa League, Rennes e Marsiglia in Champions League, mentre il Lione rimarrebbe fuori dall’Europa per la prima volta negli ultimi 20 anni.

In casa Olympique c'è molta amarezza. La dirigenza, nella persona del presidente Jean-Michel Aulas, aveva chiesto infatti che si trovasse una soluzione alternativa, magari con la ripresa delle gare nel mese di agosto, come aveva proposto anche il ministro dello sport Roxana Maracineanu, "preservando così l’equità insita in qualsiasi competizione sportiva e in linea con le proposte UEFA basate sul merito sportivo secondo principi obiettivi, trasparenti e non discriminatori", si legge in una nota ufficiale del club.

Durante un summit tra governo e Lega si era parlato di programmare playoff e playout con il titolo di campione acquisito dal PSG, un calendario di 3 settimane che potesse soddisfare le emittenti televisive, il settore delle scommesse sportive e molti altri lavoratori che ruotano attorno al mondo del calcio. “Una soluzione che avrebbe permesso di soddisfare con precisione il desiderio della UEFA di concludere le competizioni nazionali”, si legge ancora. "Dato il giudizio del campionato francese Ligue 1, decretato oggi dalla Lega, l’Olympique Lyonnais si riserva il diritto di presentare ricorso contro questa decisione e di chiedere un risarcimento danni, poiché il danno per il club ammonta a diverse decine di milioni di euro", conclude il club congratulandosi poi con i campioni di Ligue 1 e League 2.

Potresti esserti perso