DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

CASTAIGNOS A CRETA

Luc Castaignos: l’attaccante olandese meteora anche in Grecia…

Luc Castaignos: l’attaccante olandese meteora anche in Grecia…

Con l’Inter un gol e una squalifica di tre giornate per uno sputo...

Redazione DDD

di Sergio Pace -

Non ha di certo brillato nella sua unica stagione in Italia. Luc Castaignos, centravanti olandese classe ’92 cresciuto nelle giovanili di tre club olandesi (Excelsior, Sparta Rotterdam e Feyenoord), viene tesserato dall’Inter nel luglio 2011. Il periodo post-Triplete nerazzurro è stato certamente complicato. Diversi fattori hanno limitato la piena integrazione del giovane olandese in Serie A. Nell’unica stagione vissuta in Italia di Castaignos si ricordano solo l’unico gol segnato in campionato (perfetto assist di Thiago Motta, controllo e girata di destro di Castaignos all’angolino), peraltro decisivo nell’1-0 con cui l’Inter di ClaudioRanieri battè in trasferta il Siena, e la squalifiche di tre giornate inflittagli per lo sputo al difensore Andrea Raggi nei minuti finale di Inter-Bologna del 17 febbraio 2012.

Dirottato nella formazione Primavera nerazzurra, Castaignos concluderà anzitempo la sua stagione per un infortunio subito ad aprile.

Dal ritorno in Olanda allo sbarco in Corea del Sud: ora l’avventura con l’OFI Creta in Grecia

Nell’estate 2012 il ritorno in Olanda, stavolta al Twente. Sicuramente migliore sarà la sua esperienza a Enschede: l’olandese segna 42 reti e confeziona 11 assist in 114 presenze totali con i Twentenaren. Dal 2015 in poi vestirà le maglie dell’Eintracht Frankfurt, Sporting Lisbona e Vitesse. Dopo stagioni anonime, Castaignos vive una nuova esperienza fuori dall’Europa: nel febbraio 2019 approda, infatti, al GyeongnamFC in Corea del Sud. In 34 presenze con i rossoneri di Changwon mette a segno 6 reti in 34 presenze. Dal gennaio 2021 Castaignos firma con l’OFI Creta un contratto fino al giugno 2023. In Grecia le cose non stanno cambiando. Poche le apparizioni in campo, appena 24 totali in più di un anno, e soli 3 gol (uno nella Super League greca e due nella Kypello Elladas, la coppa nazionale). Le aspettative ad inizio carriera evidentemente erano troppo alte per un giocatore discontinuo, oltre che sfortunato. Con i greci di Heraklion ci saranno ancora occasioni per svoltare?

 

tutte le notizie di