DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

IL CALCIO IN MONGOLIA

Marco Ragini, attrazione fatale per la terra di Gengis Khan: come cresce il calcio in Mongolia!

Ulanbaator FC, i tifosi

Marco Ragini, tecnico di San Marino in Mongolia non ha dubbi: "Allenare qui l’esperienza più bella della mia vita"

Redazione DDD

"Umanamente è stata l’esperienza più bella di tutta la mia vita. E pensare che la decisione di accettare l’offerta l’ho presa nel giro di pochissimi minuti…". Così ha raccontato Marco Ragini ad Avvenire. Lui è un allenatore con tante esperienze in Congo, Lituania, Svizzera, Nigeria… e che, nella stagione 2018–2019, ha guidato l’Ulanbaator FC, squadra di prima divisione mongola.

Marco Ragini in Mongolia

Il calcio nella terra di Gengis Khan viene ancora oggi considerato uno sport minore: i giovani amano di più la lotta, il tiro con l’arco, le corse con i cavalli; ma, grazie agli ingenti investimenti statali, negli ultimi anni, la crescita del movimento calcistico è stata poderosa. La nazionale ha raggiunto il secondo turno delle qualificazioni asiatiche, valide per la qualificazione alla prossima coppa del Mondo, ottenendo anche i primi risultati di prestigio internazionale. "Il potenziale non manca, ovvio c’è ancora tantissimo da lavorare... Da un punto di vista prettamente genetico però, anche semplicemente per la rigidità del clima al quale sono abituati, i mongoli sono fisicamente molto dotati: certo debbono imparare ancora molto dal punto di vista tattico. Le problematiche sono spesso connesse unicamente alla mancanza di strutture adeguate. Non è pensabile di allenarsi a livelli professionali quando la temperatura è di 33° sotto lo zero", ha spiegato Ragini ad Avvenire, dopo aver sfiorato, nella stagione 2018– 2019, con l’Ulanbaator FC la vittoria del titolo nazionale. A proposito, sebbene sia considerato ancora uno sport minore, la nazionale ha superato il primo turno di qualificazione per i Mondiali del Qatar 2022.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso