MLS, Higuain da Miami: “Volevo ritirarmi con il River Plate ma l’Argentina come Paese oggi non mi convince”

Gonzalo Higuaín, ormai integrato nella nuova tappa della sua carriera all’Inter Miami, ha rivelato perché ha scelto la MLS e non un ritorno in Argentina, forse al River Plate, dopo aver lasciato la Juventus.

di Redazione DDD

Gonzalo Higuaín è diventato il nome top del mercato in MLS dopo aver confermato il suo trasferimento all’Inter Miami, il team di David Beckham, dopo aver lasciato la Juventus. A quel tempo, molti scommettevano sul suo ritorno in Argentina con il River Plate, ma lo stesso “Pipita” ai microfoni di “TyC Sports” ha spiegato perché aveva optato per la Lega americana: “Quando ho lasciato il River, avevo sempre quel conto in sospeso di giocare e diventare un campione” , ha ammesso l’attaccante quando ha ricordato la sua partenza dai Millonarios quando era ancora quasi un bambino.

(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

“Ho sempre avuto in testa di tornare indietro. Purtroppo, e non parlo della stampa e dei tifosi, ma parlo del Paese da un punto di vista socioculturale, siamo in una situazione che non mi permette di andare in Argentina e vivere fuori dal calcio con la felicità in cui credo che posso vivere”, ha detto il Pipita. Nonostante tutto, altre circostanze lo hanno portato ad accettare l’offerta di Miami: “Quando vivi all’estero per molto tempo, scopri che ti dispiace per un paese così bello. Quando torni in Argentina, fai un calcolo di tutto, non solo Del calcio. Non ci sono persone al top adesso. Questo un po’ ti fa perdere la voglia. Non nego che volevo tornare e ritirarmi con la maglia sel River. Purtroppo non si può programmare il futuro e sì fai quello che senti in ogni momento. Forse mi sbagliavo, ma non vedevo alcuna possibilità per poter tornare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy