Nations League e quiz: ma voi quante ne sapete? Domande e risposte sulle Nazionali, ecco i risultati!

Betway ha invitato dieci esponenti del grande calcio internazionale a calciare “rigori virtuali” prima delle partite della UEFA Nations League di questa settimana. Tutti e dieci i grandi protagonisti delle competizioni nazionali e internazionali sono stati invitati a dimostrare la loro conoscenza della Nazionale.

di Redazione DDD

La UEFA Nations League vedrà il suo ultimo turno di partite questa settimana e Betway ha deciso di invitare dieci prime firme del calcio internazionale, di nove nazionalità diverse, per dimostrare le loro conoscenze calcistiche nella squadra nazionale attraverso un quiz di cinque domande. Lo slot è stato presentato a ciascuno di loro alla stregua di veri e propri “calci di rigore”. Ogni giocatore ha risposto a cinque diverse domande sui propri eroi nazionali, sui record, sulle prestazioni dei tornei internazionali e persino sulla propria carriera internazionale. E’ un test che hanno fatto i big, ma che possono svolgere anche tutti gli sportivi. Qualsiasi tifoso, qualsiasi lettore, ce la farebbe a passere i calci di rigore a suon di risposte esatte? Per farsi un’idea è possibile vederlo sul blog sportivo l’Insider.

William Carvalho (Photo by Octavio Passos/Getty Images)

I dieci calciatori, provenienti da tre diversi grandi campionati europei, Premier League, LaLiga Santander e Bundesliga, erano: Sergio Canales e William Carvalho del Betis Siviglia, Iago Aspas del Celta Vigo, Enis Bardhi del Levante, Angelo Ogbonna, Lukasz Fabianski, Andriy Yarmolenko e Tomas Soucek del West Ham e, ultimi ma non meno importanti, Niklas Stark e Dedryck Boyata dell’Hertha Berlino. Provengono da nove diversi paesi che stanno combattendo per la UEFA Nations League di questa stagione: Spagna, Portogallo, Macedonia del Nord, Italia, Polonia, Ucraina, Repubblica Ceca, Germania e Belgio.

Le sorprese, fra una risposta e l’altra, non sono certo mancate. Del resto la cultura calcistica appassiona sia i protagonisti che gli spettatori del grande calcio. Certo, è particolarmente stimolante per i campioni del recente passato mettersi in discussione fra loro. Ma è altrettanto gratificante, per gli sportivi, misurarsi con grandi atleti abituati alle ribalte di primo piano del calcio europeo e mondiale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy