Prima la provocazione della macchina della milizia, poi i razzi nel derby Eterno: 2-0 Partizan dopo 3 anni

Prima la provocazione della macchina della milizia, poi i razzi nel derby Eterno: 2-0 Partizan dopo 3 anni

Il Partizan è tornato a vincere, anche dopo qualche provocazione politica dei suoi tifosi, il derby di Belgrado contro la Stella Rossa.

di Redazione DDD

Negli ultimi 6 derby di Belgrado c’erano stati 4 pareggi e 2 vittorie Stella Rossa, i bianconeri del Partizan non vincevano un derby in casa dal settembre 2016.  tutto deponeva a favore della Stella Rossa che aveva 4 punti di vantaggio prima del derby sul terreno avversario. Ma il 2-0 Partizan conseguito dalla squadra allenata da Savo Milosevic, alla giornata numero 9 del campionato serbo ha portato i vincitori del derby a 20 punti, lasciando la Stella Rossa a quota 21.

Lo avevano preparato a dovere questo derby i tifosi bianconeri, pronti a riempire lo stadio JNA di Partizan per il 161esimo Derby di Belgrado. Va intesa in questo senso la provocazione degli ultras Partizan all’inizio della settimana. Mentre la Stella Rossa giocava in Champions League sul campo del Bayern Monaco, la curva Grobari ha depositato una vecchia macchina della milizia davanti allo stadio Marakana, proprio accanto al carro armato dell’esercito vicina alla curva Delije della Stella Rossa. Con uno striscione: ” Auto della polizia parcheggiata di fronte allo stadio del club fondato dall’UDBA”. (L’UDBA era la polizia segreta del potere comunista in Jugoslavia).

Lo scontro tanto atteso poi sul campo non ha deluso, poiché il Partizan ha vinto 2-0 in una partita che ha registrato un cartellino rosso, fantastiche coreografie di apertura e anche qualche problema per i tifosi che hanno quasi visto lo stadio del Partizan andare in fiamme, dal momento che i fan si sono lanciati razzi gli uni contro gli altri, dopo aver acceso dozzine di fumogeni mentre sventolando bandiere e striscioni.

A sette minuti dalla fine il risultato era ancora sullo 0-0, quando Seydouba Soumah, 28enne centrocampista guineiano rientrato dal prestito al Maccabi Haifa, ha raccolto la palla per i padroni di casa prima di piazzare un tiro da 25 metri all’incrocio dei pali, battendo il portiere della Stella Rossa, Milan Borjan. L’ex centrocampista del Manchester United, Zoran Tosic, ha poi chiuso la partita dopo il bellissimo passaggio di Rajko Brezancic per il gol del 2-0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy