Romario e Maradona giocano ancora! Come Xuxa…cognomi eccellentissimi nel São José de Porto Alegre!

Il São José de Porto Alegre, club di terza divisione brasiliana, ha tre attaccanti dai nomi piuttosto insoliti e pesanti…

di Davide Capano, @davide_capano

Il Brasile, oltre ad essere la patria del Jogo Bonito, dell’allegria in campo e dei migliori laterali del mondo, si distingue per altre caratteristiche… Tipo i nomi sulle maglie dei calciatori. Da Marx Lenin che gioca in Russia all’Akron Togliatti, passando per Yago Pikachu del Vasco Da Gama e Hulk nel campionato cinese, i soprannomi adottati sono sempre molto originali e divertenti. Ma a volte, come risultato della tradizione, possono sorgere situazioni leggermente ridicole, come successo in una partita di terza divisione.

In Serie C, infatti, il São José de Porto Alegre ha affrontato fuori casa domenica scorsa il Brusque de Santa Catarina… e, anche se la sfida è finita senza reti, il divertimento è arrivato in altro modo. Nel vedere la formazione della squadra ospite, infatti, si possono leggere tre nomi molto particolari nel tridente d’attacco.

Romario è il primo. Un nome di peso per quanto O Baixinho rappresenta nello sport brasiliano. Poi Maradona (sì, non è uno scherzo), soprannome raro per la nota rivalità con l’Argentina, anche se più che comprensibile per l’ammirazione sportiva. Il terzo attaccante? Xuxa, nessun riferimento a ex calciatori, però Gustavo Simon Vertuoso, così registrato all’anagrafe, porta l’iconico nome d’arte de La Reina de los Bajitos, figura importante per la cultura del Brasile come nel resto dell’America Latina. Lungi i tre da avere la traiettoria della carriera di Diego, Romario o anche Xuxa, però che storia incredibile!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy