DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

UNDICI METRI DA DIMENTICARE

Sabino come Zaza: prima lo strano saltello, poi il rigore da dimenticare

Sabino come Zaza: prima lo strano saltello, poi il rigore da dimenticare

Il centrale difensivo dello Sport Recife ha calciato un rigore imbarazzante. Ed è lo specialista della squadra…

Redazione DDD

di Sergio Pace -

Tradito dallo specialista. L’avventura dello Sport Recife nel Campionato Pernambucano si è conclusa nei quarti di finale contro il Salgueiro. All’Ilha do Retiro i Leoni rossoneri avevano rimontato nel giro di 5 minuti, al 74’ con l’autogol di Janelson e al 79’ con il gol di Pedro Naressi, lo svantaggio maturato al 58’ con la rete messa a segno dall’attaccante numero 9 degli ospiti, Patrick Nonato.

Lo Sport Recife, rimasto in 10 dopo l’espulsione dell’autore del secondo gol, Pedro Naressi, è stato acciuffato nel finale dal pareggio di Kady. L’esito della gara si è dunque deciso ai calci di rigore.

Che errore di Sabino!

Lo Sport Recife è stato eliminato dal Salgueiro nella lotteria dei calci di rigore. I biancorossoverdi, infatti, hanno conquistato il pass per la semifinale del CampionatoPernambucano (in programma giovedì 14 aprile contro il Retro FC Brasil) avendo vinto per 4-2. Solo un errore dal dischetto per gli ospiti con il 23enne Robinho; per lo Sport Recife decisivi i rigori sbagliati da Sander e da Sabino. Proprio quest’ultimo si è reso protagonista di una bizzarra battuta. Il tiro dagli undici metri del centrale difensivo, per giunta lo specialista dei rigori della squadra, ha ricordato molto l’erroraccio di Simone Zaza ai rigori contro la Germania nel quarto di finale di Euro 2016. Sabino, come l’attuale attaccante del Torino, ha preso la rincorsa compiendo dei piccoli passi verso il dischetto. Al momento del tiro, Sabino ha replicato lo strano saltello di Zaza.

L’esito della conclusione? Portiere spiazzato, ma con il pallone che, lentissimo, scivola via alla sinistra del palo. Un rigore imbarazzante, totalmente da dimenticare. Anche Zaza, al momento del calcio di rigore, dopo aver compiuto lo “strano” saltello, era riuscito a spiazzare Neuer, mandando però alto sopra la traversa. Il rigore calciato dal 25enne difensore brasiliano ha ricordato molto nelle modalità di esecuzione il penalty sbagliato da Zaza ad Euro 2016. Lo Sport Recife dice così addio al Campionato Pernambucano, condannato e tradito proprio dal suo specialista dei rigori.

tutte le notizie di